cerca CERCA
Venerdì 25 Giugno 2021
Aggiornato: 16:27
Temi caldi

covid calcio

alternate text

Milan, Krunic e Rebic positivi a coronavirus

Due casi di coronavirus nel Milan a poche ore dal match con la Juventus. La società rossonera "comunica che Ante Rebic e Rade Krunic sono risultati positivi ad un tampone molecolare effettuato nella giornata di ieri in previsione della gara contro la Juventus. I giocatori, asintomatici, sono rimasti in isolamento a domicilio dove oggi è stato prelevato un secondo tampone di controllo. Le autorità sanitarie sono state prontamente informate. Tutti i componenti del gruppo squadra sono stati sottopos...

alternate text

Focolaio covid al Manchester City, rinviato match con Everton

Focolaio covid al Manchester City e la Premier League rinvia il match in casa dell'Everton. La gara, in programma stasera alle 20, slitta a data da destinarsi a causa "di un numero di casi positivi al coronavirus" tra i citizens. A Natale, il club aveva reso nota la positività di Juan Jesus e Kyle Walker. Ora, si aggiungono altri casi che spingono la società a chiudere il proprio centro tecnico "a tempo indeterminato". "Dopo l'ultima serie di test per il covid-19, il club ha riscontrato una serie...

alternate text

Roma, Dzeko positivo al Covid

Brutte notizie in casa Roma, l'attaccante giallorosso Edin Dzeko è positivo al coronavirus. L'annuncio lo ha dato lo stesso giocatore bosniaco su Instagram: "Ciao a tutti, purtroppo sono positivo al Covid-19 e come sapete dovrò rispettare il periodo di quarantena".

alternate text

Roma, Mancini positivo al Covid

Nuova positività al Covid nella Roma, si tratta di Gianluca Mancini, a renderlo noto è stato lo stesso giocatore sui social. Mancini è il terzo calciatore giallorosso positivo al coronavirus dopo Diawara e Calafiori. "Ciao a tutti, sono risultato positivo al coronavirus e di conseguenza mi sono aggiudicato la quarantena -scrive il difensore su Instagram-. Fortunatamente mi sento bene e sto già facendo il conto alla rovescia per il rientro in campo".

alternate text

Juventus, McKennie positivo al covid

Un altro giocatore della Juventus è risultato positivo al Covid-19. Si tratta dello statunitense Weston McKennie. "Juventus Football Club comunica che, nel corso dei controlli previsti dal protocollo in vigore, è emersa la positività al Covid 19 del giocatore Weston McKennie", ha spiegato il club bianconero. "In ossequio alla normativa e al protocollo il gruppo squadra entra da questa sera in isolamento fiduciario. Questa procedura permetterà a tutti i soggetti negativi ai controlli di svolgere l...

alternate text

Milan, Ibrahimovic guarito dal covid

Irriverente come sempre, Zlatan Ibrahimovic, attaccante svedese del Milan, informa i suoi sostenitori che il coronavirus è andato via: "Sei guarito! Autorità sanitarie avvertite, la quarantena è finita. Puoi uscire! #fuckcovid19 #godiscomingforyou", scrive il rossonero su Twitter.

alternate text

De Luca: "Napoli ha evitato contagio Ronaldo, Juve penosa"

"Mi pareva doveroso fare una puntualizzazione, visto che non sono arrivati i ringraziamenti che dovevano essere rivolti alle Asl e al Napoli, perché abbiamo evitato di contagiare Ronaldo". Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, nel corso di una diretta Facebook, parlando della vicenda Juventus-Napoli. "C'è stata già l'esperienza del Genoa, ma provate a immaginare - ha aggiunto De Luca - se il Napoli avesse fatto la stessa cosa: andiamo in allegria, tutti positivi di vi...

alternate text

Ricciardi: "Il calcio non è essenziale"

"Il calcio non è essenziale. E' importantissimo per il nostro paese ma non è essenziale". Sono le parole di Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute a L'aria che tira. "Non dobbiamo dimenticare che il 19 febbraio a San Siro si è giocata una partita", Atalanta-Valencia, "che è stato il detonatore della più alta letalità del mondo che si è verificata a Bergamo. Noi dobbiamo stare attenti: quando si dice 'facciamo tornare migliaia di persone negli stadi', stiamo dicendo 'venite a conta...

alternate text

Inter, Skriniar positivo al Covid

Milan Skriniar, difensore dell'Inter, è risultato positivo al Covid. La notizia arriva dal ritiro della nazionale slovacca dove si trova il difensore. Il calciatore, che si è sottoposto al tampone al suo arrivo in Nazionale seguirà il protocollo ed effettuerà un secondo tampone.

alternate text

Pregliasco: "Quarantena soft per calciatori non è adeguata"

Per il calcio "c’è la necessità di maggiori precisazioni, rispetto ai protocolli. Oggi c’è una recrudescenza in corso dell’epidemia, andare a cercarsi guai è un qualcosa che va oltre l’opportunità. Dire che è possibile una quarantena soft dei calciatori, perché c’è un interesse superiore, non mi sembra adeguato. Un conto è la quarantena soft per un chirurgo che deve operare e che è difficilmente sostituibile, altro conto è farla per i calciatori". Lo sostiene Fabrizio Pregliasco, virologo dell'Un...

alternate text

Juve-Napoli si gioca. Anzi no, ma non si rinvia

Si gioca, non si gioca. Si parte, non si parte, si scende in campo. La telenovela Juventus-Napoli manda in tilt il calcio italiano e, prevedibilmente, infiamma il dibattito nello stadio virtuale dei social. La decisione della Asl di bloccare la partenza della squadra partenopea, attesa domani a Torino, fa da detonatore nel tardo pomeriggio di sabato. Il Napoli, che ha 2 giocatori positivi (Zielinski e Elmas), rimane a casa e non decolla. La Juve, a stretto giro, fa sapere che domani scenderà in c...

alternate text

Juve, due membri staff positivi: squadra in isolamento

Due membri dello staff della Juventus positivo al covid. "Juventus Football Club comunica che, nel corso dei controlli previsti dal protocollo in vigore, è emersa la positività al Covid 19 di due membri dello staff. Non si tratta né di calciatori né di membri dello staff tecnico o medico, tuttavia in ossequio alla normativa e al protocollo tutto il gruppo squadra allargato entra da questo momento in isolamento fiduciario. Questa procedura permetterà a tutti i soggetti negativi ai controlli di svo...

alternate text

Galli: "Io tifoso a San Siro per Inter, non è momento di riaprire stadi"

"Tra i 1000 a San Siro l'altra sera c'ero anche io. Lo dico con una fitta al cuore, da tifoso mi dispiace molto l'idea degli stadi vuoti ma non possiamo ragionare in termini" di riapertura. Sono le parole del professor Massimo Galli, direttore del reparto malattie infettive dell'ospedale Sacco di Milano, che sabato ha assistito a Inter-Fiorentina al Meazza. "Anche con mille persone bisogna stare attenti al deflusso", aggiunge a L'aria che tira.

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza