cerca CERCA
Domenica 16 Maggio 2021
Aggiornato: 22:53
Temi caldi

crisi di governo

alternate text

Crisi governo, Orlando: "Pd non disponibile ad andare oltre questa coalizione"

"Noi non siamo disponibili ad andare oltre il perimetro di questa coalizione e tutte le iniziative che assumeremo, le assumeremo in rapporto con Conte e con gli alleati che hanno sostenuto questa maggioranza. Andare oltre Conte significa andare oltre il perimetro di questa maggioranza. Crediamo che agli italiani sia difficile spiegare perché dovremmo abbandonare Conte. E' un salto nel vuoto che non avrebbe giustificazioni". Lo dice a 'Porta a Porta' il vicesegretario del Pd Andrea Orlando.

alternate text

Bersani: "Si vuole una crisi così che Renzi possa prendere centralità"

"C'è un punto solo: si vuole una crisi così che Renzi possa prendere centralità, questo è il punto. Non ho aggettivi per definire questa operazione mentre abbiamo i morti di pandemia e i feriti di economia". Così Pier Luigi Bersani, esponente di Leu, in collegamento con 'Agorà' su Rai Tre, secondo il quale "Renzi fa le cose che fece con Letta. Non è una novità". "Io non ho aggettivi - sottolinea - per qualificare un'operazione del genere (sempre parlando dei Renzi, ndr) mentre abbiamo centinaia d...

alternate text

Governo, Bellanova: "Ci aspettiamo segnali chiari, nessuno è insostituibile"

"Già oggi ci devono essere dei segnali molto chiari. Si cominci a scendere dal piedistallo. Qui nessuno è insostituibile, non lo sono io, non lo è Iv, non lo è neanche il presidente del Consiglio". Lo ha detto a 'Omnibus' (La7) il ministro delle Politiche agricole Teresa Bellanova, capo delegazione di Italia Viva, sottolineando che "noi stiamo facendo un grande sforzo perché per me il tempo è già finito. Ora bisogna dire effettivamente cosa si vuole fare. Conte vuole misurarsi con la soluzione de...

alternate text

Governo, Di Maio: "Parola d’ordine è responsabilità"

"Rimaniamo concentrati sulle cose reali, che interessano agli italiani. Per superare la crisi pandemica bisogna portare avanti in tempi celeri la campagna di vaccinazione. Ed è quello che stiamo facendo, infatti ad oggi abbiamo già vaccinato oltre 260mila italiani e siamo secondi tra i Paesi Ue". Lo scrive su Facebook Luigi Di Maio. "Contemporaneamente bisogna concretizzare i progetti a sostegno di imprese, famiglie e lavoratori che saranno finanziati con il Recovery plan. Abbiamo stanziato risto...

alternate text

Grillo cita Cicerone e accusa Renzi: "Fin quando abuserai della nostra pazienza?"

Matteo Renzi come Catilina. Beppe Grillo si affida a Cicerone, utilizzando un frammento del discorso pronunciato al Senato dal celebre oratore e filosofo romano, per rivolgersi, senza tuttavia nominarlo, al leader di Italia Viva accusandolo di voler "portare alla totale distruzione il governo e la vita di tutti i cittadini". "L'8 novembre del 63 a.C. il console Cicerone pronunciò in Senato un severo discorso contro Lucio Sergio Catilina. Ripropongo qui un estratto lasciando a voi l'ispirazione pe...

alternate text

Governo, Zaia: "Contro il Covid serve stabilità meglio andare al voto"

"Nella fase d'emergenza abbiamo tenuto una linea di leale collaborazione, era importante farlo. Ma il Paese ha bisogno di stabilità e di un governo legittimato dal popolo. Oggi si sta verificando quel che scriveva nel Contratto sociale Rousseau: il popolo ti delega ma quando non lo rappresenti più ti toglie la delega. Vedo troppe turbolenze in volo". Lo afferma il presidente della regione Veneto, Luca Zaia, in un passaggio di un'intervista alla "Repubblica".

alternate text

Governo, Fico: "Crisi ora sarebbe disastrosa"

"Credo serva che tutti i soggetti della maggioranza facciano uno sforzo per scongiurare una crisi che sarebbe incomprensibile e disastrosa". Ad affermarlo è il presidente della Camera, Roberto Fico, in un'intervista a 'La Stampa'.

alternate text

Governo, Patuanelli: "Dopo Conte ci sono le elezioni"

“Dopo il Conte bis ci sono solo le elezioni. Se si andasse al voto con questa legge elettorale, l’unico modo per farlo sarebbe in coalizione con Pd e Leu. Lo dice in un’intervista a Repubblica Stefano Patuanelli, secondo cui, dopo il piano ‘Ciao’ di Matteo Renzi, si deve lavorare “come maggioranza sulle cose che ci uniscono, che sono tante. E mettendo davanti a tutto l’interesse del Paese che è fatto dei 69 miliardi a fondo perduto e 127 miliardi di prestiti del Recovery, dei 14 miliardi del Reac...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza