cerca CERCA
Lunedì 15 Agosto 2022
Aggiornato: 16:12
Temi caldi

crisi

alternate text

Infrastrutture: Sace, spesa crolla del 30,6% da 2008 a 2021, tra crisi e covid 'taglio' di 20 mld

Dalla recessione mondiale del 2008 allo scorso anno le spesa per infrastrutture è crollata del 30,6%, passando da 65,3 miliardi a 45,3 miliardi (-20 mld). ''Questa tendenza ha rappresentato la 'perdita' di circa un terzo del valore della spesa annua in poco più di dieci anni''. E' quanto emerge dal focus della Sace 'Ieri, oggi e domani: le infrastrutture in Italia', che si basa su uno studio realizzato da Oxford economics e su alcune pubblicazioni del Cresme. Il calo non si registra solo in termi...

alternate text

Pnrr, Cida: manager pronti a offrire competenze e risposte concrete alle urgenze

"Cida si riconosce pienamente nel monito del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, volto da un lato a garantire il pieno rispetto degli impegni presi per l’attuazione del Pnrr e dall’altro a fronteggiare le situazioni di assoluta urgenza riguardanti la crisi bellica, pandemica ed energetica". E' quanto si legge in una nota.

alternate text

Energia, Aiget: crisi prezzi fuori controllo con caduta governo

La crisi dei prezzi energetici, in particolare gas ed energia elettrica, rischia di aggravarsi in modo irreversibile con la caduta di governo in atto. Secondo Aiget, Associazione Italiana di Grossisti di Energia e Trader, la caduta dell’esecutivo rischia di rendere ancora più complicato l’autunno che attende il Paese, quando potrebbe rendersi necessario – a livello nazionale o facendo pressioni a livello europeo – attivare strumenti per calmierare il prezzo dell’energia, in particolar modo per i ...

alternate text

Crisi, Doris (Mediolanum): “Momento attuale crea panico ma ci aspetta futuro migliore”

“L’evento che abbiamo organizzato vuole comunicare alle persone come interpretare quello che sta accadendo con uno sguardo al futuro, guardando anche al passato come sono state superate le crisi. Vogliamo far capire che c’è un futuro che ci aspetta migliore del presente. Abbiamo pubblicato una lettera sui giornali con l’obiettivo di far riflettere le persone, perché quel che sta accadendo crea panico. Vogliamo far vedere alle persone che in momenti molto bui del passato l’uomo è riuscito a supera...

alternate text

Crisi climatica, Valentini (Univ. Tuscia): “Giovani consapevoli. Importanti le piccole scelte quotidiane”

“Sappiamo che il 50% dei giovani sono al corrente della crisi climatica e ambientale e sono quindi dei soggetti sensibili e preoccupati per il loro futuro. Al tempo stesso vediamo che soltanto 3 giovani su 10 si impegnano o vogliono impegnarsi, perché spesso ritengono che questo sia un problema molto più grande di loro. In realtà non è così perché ognuno può fare la sua parte e mettendo insieme tante piccole scelte quotidiane cambiamo il mondo”. Lo ha dichiarato Riccardo Valentini, prof. Ordinari...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza