cerca CERCA
Venerdì 18 Giugno 2021
Aggiornato: 13:40
Temi caldi

cyberbullismo

alternate text

Rotocalco n. 13 del 31 marzo 2021

 A Roma un laboratorio a cielo aperto di street art. La sessualità ai tempi del Covid. Dall’Unicef una guida per prevenire il cyberbullismo a casa. Farmers4Future 

alternate text

TikTok, sicurezza nostro impegno, contattati consumatori del Beuc

“La sicurezza della nostra community, in particolare dei nostri utenti più giovani, e rispettare le normative dei paesi dove operiamo sono responsabilità che ci assumiamo con la massima serietà". A sottolinearlo un portavoce di TikTok in merito al reclamo dei consumatori Ue alla Commissione Europea e alla Rete di cooperazione per la tutela dei consumatori contro il social che fa capo alla cinese ByteDance. Al Beuc TikTok ha proposto un incontro.

alternate text

Dall’Unicef una guida per prevenire il cyberbullismo a casa

Secondo gli ultimi dati UNESCO, provenienti da indagini condotte in paesi industrializzati, la percentuale di minorenni che ha sperimentato cyberbullismo varia tra il 5% e il 20% della popolazione minorile, con conseguenze psicofisiche che vanno dal mal di testa ai dolori allo stomaco e/o che si manifestano con mancanza di appetito o disturbi del sonno.   Coloro che hanno sperimentato episodi di bullismo/cyberbullismo hanno inoltre maggiori probabilità di sviluppare difficoltà relazionali, di sen...

alternate text

Rotocalco n. 6 del 10 febbraio 2021

 Dall’Unicef una guida per prevenire il cyberbullismo a casa. La casa cantoniera Anas di Acquabona ospiterà la sede della fondazione Dolomiti Unesco. Una moneta in argento dedicata alla Nutella. Farmers 4 Future 

alternate text

Con pandemia in aumento cyberbullismo, rabbia e apatia 'campanelli d'allarme'

Da quando è iniziata la pandemia, complice l'aumento vertiginoso del tempo trascorso sul web, sono aumentati i casi di cyberbullismo. “E' un fenomeno estremamente preoccupante che richiede, sia da parte dei medici che dei genitori, tanta attenzione e formazione. Specialmente nell'individuazione dei campanelli d'allarme”, conferma Maria Cristina Gori neurologa psicologa, co-autrice con David Martinelli dell'e-book realizzato da Consulcesi Club dal titolo “Adolescenza online. dal cyberbullismo alla...

alternate text

'Una buona idea', call for ideas per il terzo settore contro l’odio online

Dalla Partnership per l’innovazione e il sociale tra Web Marketing Festival e Chi Odia Paga nasce l’iniziativa 'Una Buona Idea', una call for ideas rivolta al terzo settore per candidare progetti digitali contro l’odio online. Sarà possibile candidarsi dal 9 febbraio al 30 aprile 2021 sui siti di Web Marketing Festival e Chi Odia Paga. I migliori progetti saranno premiati il prossimo giugno nel corso del Web Marketing Festival e potranno avviare una propria campagna di crowdfunding

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza