cerca CERCA
Giovedì 24 Giugno 2021
Aggiornato: 19:33
Temi caldi

daniele de santis

alternate text

Lecce, il criminologo Bruno: "Invidia non c'entra, segni di delitto passionale"

"L'nvidia non c'entra. Non ci sono delitti commessi per questo. Ricordiamo sempre che i moventi principali sono sempre stati due: passione o denaro. Nel caso del duplice omicidio di Lecce credo si tratti di un problema di passione, vedo segni evidenti. Passione dell'assassino nei confronti della ragazza". Lo dice all'Adnkronos il criminologo Francesco Bruno che commenta il delitto di Daniele De Santis e della sua fidanzata Eleonora Manta, per il quale è stato fermato il giovane Antonio De Marco, ...

alternate text

Omicidio Lecce, l'inquilino: "Daniele? Lo abbiamo visto crescere"

"Ha qui abitato per un po', ma lo conoscevo a livello di saluto. L'ho riconosciuto ma non sapevo né il nome né il cognome. Non so dire per quanto tempo ha abitato qui, ma sicuramente questa estate si è visto più volte. Ci ho mai parlato? No, soltanto saluti, 'buongiorno' e 'buonasera' quando ci si incrociava". Così, all'Adnkronos, un inquilino del palazzo di Lecce dove il 21 settembre scorso sono stati uccisi Daniele De Santis e Eleonora Manta parla del 21enne fermato per l'omiciodio dei due giov...

alternate text

Lecce, "vendetta non risolve ma soddisfa": il post del 21enne

Il 3 luglio scorso Giovanni Antonio De Marco, il 21enne presunto autore, da questa notte reo confesso, dell'omicidio di Daniele De Santis e Eleonora Manta, uccisi la sera del 21 settembre a Lecce in via Montello ed ex coinquilino della coppia ha condiviso un post della pagina Facebook 'Universo Psicologia' sul concetto di vendetta e lo ha commentato.

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza