cerca CERCA
Giovedì 19 Maggio 2022
Aggiornato: 19:37
Temi caldi

disoccupazione

alternate text

Cida-Adapt: "'Paradosso giovani', calano numericamente ma non trovano lavoro"

In Italia possiamo ormai parlare di un ‘paradosso giovani’ perché calano numericamente, ma non riescono a trovare lavoro: senza un dialogo strutturale fra scuola e imprese e nuove politiche di accompagnamento nelle fasi di transizione, non si riuscirà a garantire un’offerta di lavoro non precario alle nuove generazioni. E’ quanto emerso durante un dibattito sull’ultimo numero dell’Osservatorio Cida-Adapt dedicato al lavoro giovanile, fra Mario Mantovani, presidente di Cida, la confederazione dei ...

alternate text

Istat: ad agosto tasso disoccupazione sceso al 9,7%

Prosegue la crescita dell’occupazione già registrata a luglio, ma il livello è ancora inferiore a febbraio 2020: il mese scorso occupazione a +0,4% su mese, +83mila unità. Sale, invece, il tasso di disoccupazione giovanile (+0,3 punti)

alternate text

120 secondi di notizie - Italia Economia n. 32 del 5 agosto 2020

"In quattro mesi, il tasso di  occupazione  perde un punto e mezzo, mentre quello di disoccupazione, col dato di giugno, si riavvicina ai livelli di febbraio". Lo segnala l'Istat nel commento ai dati su occupati e disoccupati di giugno dove si rileva l'aumento del tasso di disoccupazione all'8,8%. Rispetto al mese di maggio 2020, a giugno prosegue, a ritmo meno sostenuto, la diminuzione dell’occupazione  e la crescita del numero di persone in cerca di lavoro, a fronte di un calo dell’inattività.

alternate text

Da febbraio persi 600mila occupati

Risale tasso disoccupazione a giugno, -46 mila occupati: lo rileva l'Istat. L’aumento delle persone in cerca di lavoro è consistente (+7,3% pari a +149mila unità), riguarda soprattutto gli uomini e interessa tutte le classi di età

alternate text
Inps

Naspi e licenziamento, le novità

Divieto di licenziamento fino al 17 agosto 2020 causa emergenza coronavirus. Questo quanto stabilito dal dl Rilancio, che ha sospeso anche le procedure di licenziamento collettivo avviate dopo il 23 febbraio 2020. Nonostante le misure adottate dal governo, c'è però chi ha ugualmente deciso di recedere i contratti dei dipendenti. La Naspi spetterà ugualmente a questi ex lavoratori? A spiegarlo è laleggeperututti.it, che riporta un chiarimento dell'Inps sul tema.

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza