cerca CERCA
Domenica 25 Luglio 2021
Aggiornato: 13:45
Temi caldi

divieto

alternate text

Due anni dal Decreto Dignità, Schiavolin (ad Snaitech): “Il divieto di spot non è una soluzione al gioco problematico, la forza del nostro brand ha ridotto i danni”

ROMA, 10 luglio 2020 - «Il Decreto Dignità o "advertising ban" ha avuto innanzitutto l’effetto di rendere famoso il nostro settore all’estero». Questo il commento di Fabio Schiavolin, amministratore delegato di Snaitech, nel corso del webinar organizzato dallo studio legale Tonucci & Partners a due anni dall’entrata in vigore del provvedimento normativo che ha vietato pubblicità e sponsorizzazioni alle aziende di gioco sul mercato italiano. Presenti, oltre a Schiavolin, l’avvocato Quirino Mancini...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza