cerca CERCA
Mercoledì 17 Agosto 2022
Aggiornato: 17:43
Temi caldi

epatite acuta

Rezza, 'in Italia 34 casi probabili di epatite acuta nei bambini'

Sulle epatiti acute di origine sconosciuta nei bambini "la situazione si è stabilizzata a un livello base che non desta preoccupazione. In Europa abbiamo avuto 450 casi, la gran parte segnalata nel Regno Unito dove ci sono stati segnali di allerta. Sostanzialmente al 21 giugno in Italia abbiamo 75 segnalazioni, 8 sono state escluse perché non aderivano al criterio di caso, in 33 casi la classificazione è stata sospesa e in 34 casi è probabile". Lo ha precisato ieri Giovanni Rezza, direttore gener...

Epatite, circolare Salute: in Italia 27 casi probabili

In Italia "sono stati riportati in totale 27 casi probabili" di epatite acuta pediatrica con causa sconosciuta. Di questi, "26 (96,3%) sono stati ospedalizzati. Il 55,6% dei casi sono di sesso femminile. La maggior parte (16, 59,3%) ha un'età inferiore ai 5 anni". Questo il quadro tracciato dalla circolare del ministero della Salute, firmata dal direttore generale della Prevenzione Gianni Rezza, sui "Casi di epatite acuta a eziologia sconosciuta in età pediatrica", con un aggiornamento sulla situ...

Epatite, Ecdc: 106 casi identificati in Ue di cui 35 in Italia, 450 nel mondo

Sono tra 102 e 106 i casi di epatite acuta a eziologia sconosciuta identificati nei bambini in Ue/Spazio economico europeo, dopo che è scattato l'alert a livello internazionale sulla scia di un rialzo dei casi osservato inizialmente nel Regno Unito. Di questi, 35 sono segnalati dall'Italia. E' quanto emerge dall'ultimo aggiornamento epidemiologico, al 10 maggio, diffuso ieri dall'Ecdc, Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie.

Circolare ministero, 'nessun legame fra vaccino Covid ed epatite bimbi'

"Non è stato identificato alcun legame con il vaccino anti Covid-19" nei casi di epatite acuta con causa sconosciuta nei bambini. Lo evidenzia la circolare del ministero della Salute, a firma del direttore generale Prevenzione sanitaria Giovanni Rezza, che analizza anche la situazione epidemiologica internazionale.

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza