cerca CERCA
Sabato 25 Settembre 2021
Aggiornato: 23:15
Temi caldi

esteri news

alternate text

Corea del Nord, Kim: "Gli Usa il nostro più grande nemico"

Gli Stati Uniti "sono il nostro più grande nemico". Ad affermarlo, secondo quanto riferisce l'agenzia di stampa statale Kcna, è il leader nordcoreano Kim Jong Un sottolineando che la politica ostile di Washington nei confronti della Corea del Nord non cambierà indipendentemente da chi occupa la Casa Bianca.

alternate text

Usa, Pelosi: "Trump folle, stia lontano da valigetta nucleare"

La Speaker della Camera dei rappresentanti Usa Nancy Pelosi ha reso noto di aver parlato con il capo degli stati maggiori riuniti, Mark Milley per chiedergli di impedire a Donald Trump di usare la valigetta nucleare nei suoi ultimi giorni da Presidente.

alternate text

Usa, "Trump non ha alcuna intenzione di dimettersi"

Donald Trump non ha alcuna intenzione di dimettersi prima della fine del suo mandato, il 20 gennaio. Lo hanno detto tre consiglieri della Casa Bianca, alla Cnn. "Nessuna, zero" intenzione di lasciare, il presidente "non pensa di aver fatto nulla di sbagliato", hanno sottolineato i consiglieri.

alternate text

Assalto al Congresso Usa, si indaga sul ruolo di Trump

Gli investigatori federali stanno indagando su tutte le persone coinvolte nei disordini al Campidoglio degli Stati Uniti, a Washington, compreso anche il ruolo che il presidente Donald Trump ha avuto nell'incitare la folla.

alternate text

Assalto al Congresso, "25 cent per busta Pelosi, non sono ladro"

"Ho lasciato 25 cent sulla scrivania per la busta, non sono un ladro". Provoca così Richard Barnett, l'attivista pro armi dell'Arkansas diventato famoso per essersi fatto fotografare con i piedi sulla scrivania di Nancy Pelosi, commentando, con un'emittente del suo stato, un'altra foto che si è scattato, una volta uscito dal Congresso, con in mano la busta di una lettera indirizzata alla Speaker democratica.

alternate text

Assalto al Congresso: dai neonazi allo 'sciamano', ecco chi c'era

Il volto dipinto con la bandiera americana e il capo coperto da un bizzarro copricapo di pelliccia con corna bovine, Jake Angeli, noto come lo 'sciamano di QAnon', è uno dei personaggi simbolo dell'assalto di ieri al Campidoglio. E assieme a lui, gli esperti di estrema destra hanno notato diversi esponenti di gruppi suprematisti banchi, neonazisti e negatori dell'Olocausto fra la folla dei sostenitori del presidente americano Donald Trump.

alternate text

Usa, Von der Leyen archivia era Trump: "Quattro anni aridi"

"Dopo aver vissuto questi quattro anni aridi, adesso non vediamo l'ora di avere quattro anni fruttuosi di dialogo, cooperazione e buona collaborazione". La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen non usa giri di parole per archiviare l'era di Donald Trump e aprire all'amministrazione di Joe Biden.

alternate text

Assalto al Congresso, proteste e violenze davanti a Trump Tower

Dopo l'irruzione dei manifestanti pro Trump nel Congresso di Washington, negli Stati Uniti si registrano reazioni violente davanti a diversi edifici e proprietà collegati al presidente Usa. Come indicano i rapporti delle forze dell'ordine e le immagini postate sui social media, manifestazioni ed episodi violenti sono stati registrati tra l'altro a New York, Chicago e nella stessa capitale federale Usa.

alternate text

Usa, legge Difesa: Congresso annulla il veto di Trump

Il Congresso ha definitivamente annullato il veto del presidente Donald Trump sulla legge da 740 miliardi di dollari per la Difesa. Dopo il via libera dalla Camera, il Senato ha approvato il provvedimento con oltre due terzi dei voti.

alternate text

Brexit, papà di Boris Johnson chiederà cittadinanza francese

Il padre del primo ministro britannico Boris Johnson ha annunciato che chiederà di ottenere la cittadinanza francese per mantenere i suoi legami con l'Unione europea dopo la Brexit. Lo ha detto alla radio Rtl lo stesso ex deputato del Parlamento europeo Stanley Johnson, che ha votato 'Remain' al referendum sulla Brexit del 2016.

alternate text

Bolsonaro: "In Brasile l'aborto non sarà mai legalizzato"

"Per quanto dipende da me e dal mio governo, l'aborto non sarà mai legalizzato in Brasile". Ad affermarlo in un tweet è il presidente del Brasile, Jair Bolsonaro dopo che in Argentina il Senato ha legalizzato l'aborto fino alla quattordicesima settimana di gravidanza.

alternate text

Elezioni Usa, Biden contro Trump: "Irresponsabile"

"In questo momento non stiamo avendo tutte le informazioni di cui abbiamo bisogno dall'amministrazione uscente su questioni cruciali di sicurezza nazionale". E' quanto ha detto Joe Biden, in un discorso pronunciato oggi in Delaware, accusando Donald Trump e la sua amministrazione di creare degli "sbarramenti" al percorso della transizione di poteri, in particolare riguardo alla questioni di Difesa.

alternate text

Attentato Charlie Hebdo, 30 anni di carcere a due complici

E' stato condannato a 30 anni di carcere Ali Riza Polat, principale imputato presente in aula al processo a Parigi per gli attacchi terroristici del gennaio 2015 contro il settimanale satirico Charlie Hebdo e il mini marker ebraico Hyper cacher. In tutto erano 14 le persone accusate di aver dato assistenza ai fratelli Cherif e Said Kouachi e Amedy Coulibaly, i tre terroristi uccisi dalle forze dell'ordine dopo aver provocato la morte di 17 persone.

alternate text

Pizzeria Falcone Borsellino cambia nome: "Non volevamo offendere"

I proprietari della pizzeria 'Falcone e Borsellino' di Francoforte hanno deciso di rinunciare al nome dopo le critiche ricevute. "In nessun momento è stata nostra intenzione banalizzare la mafia, offendere i due magistrati anti mafia Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e le vittime innocenti della mafia", si legge in una lettera inviata dalla proprietà del ristorante all'ambasciata italiana a Berlino. L'agenzia stampa Dpa aveva scritto ieri che il nome non figurava più sulla facciata del locale"

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza