cerca CERCA
Venerdì 30 Settembre 2022
Aggiornato: 20:18
Temi caldi

ex sindaco

alternate text

Procaccini (FdI): "Io indagato? Sconcertato, errore macroscopico"

"Sono sconcertato, amareggiato di fronte a una ipotesi di reato che mi viene contestata e che riguarda una discussione che ebbi con una dipendente comunale, tra l'altro un'amica, su un'istanza dei gonfiabili in mare. La cosa macroscopica è che nell'ordinanza è scritto che avrei avuto questo eccesso di foga, una azione intimidatoria, nei confronti della dipendente in qualità di ex sindaco e membro del Parlamento europeo, dunque pubblico ufficiale, quando in realtà io quella discussione al telefono...

alternate text

Migranti, ex sindaco Lampedusa Martello: ''Morti e sbarchi servono solo per campagne elettorali''

"Da quando c’è questa guerra in Ucraina, ma già da prima, il problema dell’immigrazione e degli sbarchi su Lampedusa viene visto solo quando si arriva ad un numero massimo di duemila, duemilacinquecento persone. In Italia questo fenomeno continua a non essere affrontato". Lo afferma in una intervista all’AdnKronos l’ex sindaco di Lampedusa, Totò Martello. Secondo Martello, attuale consigliere comunale, "la politica, in tema di immigrazione, si occupa dell’accoglienza o, quando i numeri sono più a...

alternate text

Sardegna, Zedda a Solinas: "Non dobbiamo riunirci solo per celebrazioni"

"Il consiglio regionale non deve solo riunirsi nel corso delle celebrazioni, è necessario lavorare ogni giorno. Inoltre la smetta di scatenarsi addosso ai giornalisti, è un atteggiamento da tiranni" ha detto l'ex sindaco di Cagliari Massimo Zedda rivolto al presidente della Regione Sardegna Christian SolinasLo dice Francesco Mura di Fratelli d'Italia nel corso del Consiglio Regionale Sardo nel giorno di 'Sa Die de sa Sardigna' .

Roma: ex sindaco Giubilo e la candidatura offerta a Sordi, 'ci sto, ma voglio i poteri di Mussolini...'

"Ci metto la faccia solo se mi date i poteri di Mussolini". Fu questa la risposta che Alberto Sordi, nell'ottobre dell''89, diede al sindaco uscente della Capitale, Pietro Giubilo, che - su consiglio del segretario nazionale della Democrazia Cristiana del tempo, Arnaldo Forlani - provò a convincere il celebre Albertone a correre come capolista del partito a Roma, per sfidare la sinistra che aveva fatto cadere la giunta scudocrociata.

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza