cerca CERCA
Martedì 29 Novembre 2022
Aggiornato: 00:12
Temi caldi

farmaco Aifa

Cancro polmone, ok Aifa a nuova terapia target

E' disponibile da oggi (ieri, ndr) in Italia pralsetinib, nuova terapia target di Roche approvata un anno fa dall'Agenzia europea del farmaco Ema in monoterapia per il trattamento di adulti con tumore del polmone non a piccole cellule (Nsclc) in stadio avanzato positivo per la fusione del gene Ret, non precedentemente trattati con un inibitore di Ret. Il farmaco è ora rimborsato dall'Agenzia italiana del farmaco Aifa per questa popolazione di pazienti in linee successive alla prima.

Osteoporosi, rimborsabile in Italia primo salva-ossa a doppio effetto

Un farmaco salva-ossa che da un lato aumenta la formazione di nuovo tessuto osseo e dall'altro ne riduce il riassorbimento. Da una parte stimola gli osteoblasti, le cellule 'amiche' che danno massa all'osso; dall'altra inibisce le cellule 'nemiche' che gliela tolgono, gli osteoclasti. E' l'anticorpo monoclonale romosozumab, sviluppato dalla belga Ucb in collaborazione con l'americana Amgen, che ha ottenuto dall'Agenzia italiana del farmaco Aifa la rimborsabilità per il trattamento dell'osteoporos...

alternate text

Osteoporosi, rimborsabile in Italia primo salva-ossa a doppio effetto

Un farmaco salva-ossa che da un lato aumenta la formazione di nuovo tessuto osseo e dall'altro ne riduce il riassorbimento. Da una parte stimola gli osteoblasti, le cellule 'amiche' che danno massa all'osso; dall'altra inibisce le cellule 'nemiche' che gliela tolgono, gli osteoclasti. E' l'anticorpo monoclonale romosozumab, sviluppato dalla belga Ucb in collaborazione con l'americana Amgen, che ha ottenuto dall'Agenzia italiana del farmaco Aifa la rimborsabilità per il trattamento dell'osteoporos...

Aifa, dopo quarta dose vaccino Covid meno segnalazioni sospetti eventi avversi

I tassi di segnalazione di sospetta reazione avversa al vaccino anti-Covid sono più bassi dopo la quarta dose. E' quanto emerge dal 13esimo Rapporto di farmacovigilanza sui prodotti scudo in uso nella campagna vaccinale in corso, pubblicato dall'Agenzia italiana del farmaco Aifa e basato sui dati relativi alle segnalazioni registrate nella Rete nazionale di farmacovigilanza tra il 27 dicembre 2020 e il 26 settembre 2022. "Nel terzo trimestre del 2022 i tassi di segnalazione" di sospette reazioni ...

Report Aifa, +80% prescrizioni pillole anti-Covid Pfizer e Merck in 7 giorni

Balzo dell'80% in 7 giorni per le prescrizioni di pillole anti-Covid in Italia. Secondo il 20esimo rapporto dell'Agenzia italiana del farmaco Aifa sull'impiego di questi medicinali somministrabili a domicilio, nel periodo dal 28 settembre-4 ottobre le richieste di farmaco per molnupiravir (Lagevrio*) di Merck (Msd fuori da Usa e Canada) sono aumentate dell'86% e quelle per Paxlovid* (nirmatrelvir-ritonavir) di Pfizer di oltre il 79%. Netto aumento anche per l'antivirale remdesivir (+90% in ospeda...

Report Aifa, boom monoclonali per Covid: prescrizioni raddoppiate in 7 giorni

Boom delle prescrizioni di anticorpi monoclonali anti-Covid in Italia, che in 7 giorni arrivano al raddoppio (+107,8%) per Evusheld* (tixagevimab-cilgavimab) usato in terapia precoce. E' quanto emerge dall'ultimo report dell'Agenzia italiana del farmaco Aifa sull'impiego di questi medicinali, il 61esimo, relativo al periodo 29 settembre-5 ottobre. Per lo stesso farmaco segnano una netta crescita anche le richieste per l'utilizzo in profilassi (+64,2% in 7 giorni), mentre è ancora più alto l'aumen...

Aifa, '3mila prodotti carenti, 500 in più da giugno 2021'

"Il numero di carenze" di farmaci "sta aumentando: tra il giugno 2021 e oggi, le Aic (Autorizzazioni all'immissione in commercio) nella lista dei farmaci carenti, che l'Agenzia italiana del farmaco pubblica in trasparenza nel suo sito, sono passate da circa 2.500 a quasi 3.000, con una deriva regolare. Va però sottolineato che invece l'elenco dei farmaci carenti 'critici' - quelli per i quali, in assenza di analoghi, Aifa autorizza l'importazione - è rimasto sostanzialmente invariato: la percentu...

Aifa, cresce uso monoclonale per terapia precoce e profilassi

Crescono di oltre un terzo (+35,6%) in 7 giorni le prescrizioni dell'anticorpo monoclonale anti-Covid Evusheld* (tixagevimab-cilgavimab) usato in terapia precoce, secondo l'ultimo report dell'Agenzia italiana del farmaco Aifa sull'impiego di questi medicinali, il 60esimo, relativo al periodo 15-21 settembre. Per lo stesso farmaco salgono anche le richieste per l'utilizzo in profilassi (+16,4% in 7 giorni), mentre calano quelle relative a sotrovimab indicato in terapia (Xevudy*, -1,7%).

Precari rientrati in Aifa 'ma solo fino a dicembre, stillicidio senza fine'

Si sono riaperte lunedì 12 settembre le porte dell'Agenzia italiana del farmaco Aifa per i precari che erano rimasti in bilico, fino a quando a fine luglio una norma del Dl Semplificazioni aveva consentito di rinnovare i contratti di collaborazione e di somministrazione. Ma queste porte resteranno aperte "solo fino al 31 dicembre 2022, data oltre la quale si è nuovamente stabilito, per questa amministrazione, il divieto di prorogare o rinnovare i contratti dei precari. Uno stillicidio senza fine"...

Cts Aifa, nuovi booster tutti efficaci, no dati per preferirne uno

"Al momento non ci sono elementi per esprimere un giudizio preferenziale nei confronti dei diversi vaccini bivalenti disponibili (ceppo originario BA.1 e BA.4-5): tutti aumentano la protezione contro diverse varianti e aiutano a mantenere una protezione ottimale contro Covid-19". E' quanto si legge nel parere della Commissione tecnico-scientifica dell'Agenzia italiana del farmaco Aifa, che ha dato ieri il via libera al vaccino booster Comirnaty* di Pfizer/BioNTech aggiornato a Omicron 4 e 5. "Anc...

Aifa, cresce uso monoclonale anti-Covid in profilassi negli ultimi 7 giorni

Crescono dell'11,4% in 7 giorni le prescrizioni dell'anticorpo monoclonale anti-Covid Evusheld* (tixagevimab-cilgavimab) usato in profilassi, secondo l'ultimo report dell'Agenzia italiana del farmaco Aifa sull'impiego di questi medicinali, il 59esimo, relativo al periodo 1-7 settembre. Calano invece le richieste di farmaco per i monoclonali utilizzati in terapia, sia per sotrovimab (Xevudy*, -7,6%) sia per Evusheld (-24,2%).

Covid, da Aifa ok a monoclonale Evusheld anche in terapia

Via libera dell'Agenzia italiana del farmaco Aifa all'utilizzo dell'anticorpo monoclonale Evusheld* (tixagevimab e cilgavimab) per il trattamento precoce di Covid-19 in pazienti a rischio di progressione verso forme gravi. La Commissione tecnico scientifica (Cts) dell'ente regolatorio nazionale ha autorizzato la nuova indicazione per il prodotto dell'anglo-svedese AstraZeneca, che finora era impiegato solo per la profilassi pre-esposizione di persone ad alto rischio. Con questo ampliamento, l'Aif...

Studio boccia vitamina D, Magrini (Aifa): 'rivedremo Nota 96'

Nuovo giro di vite all'orizzonte sugli integratori a base di vitamina D. Lo ha annunciato Nicola Magrini, direttore generale dell'Agenzia italiana del farmaco Aifa, durante la presentazione del Rapporto Osmed 2021 sull'uso dei medicinali in Italia. Sulla base di un maxi studio pubblicato il 28 luglio sul 'The New England Journal of Medicine', da cui risulta che "su tutti i parametri considerati" la vitamina D - ha riassunto Magrini - sarebbe "priva di effetti utili", il Dg ritiene "probabile a br...

alternate text

Burioni: 'Assumere vitamina D nella dieta, da integratori no protezione'

"La vitamina D deve essere presente nella dieta, ma assumerla come integratore non offre alcuna protezione dalle fratture nell'anziano, come dimostrato da uno studio molto ampio appena pubblicato sul 'Nejm'". Così in un tweet il virologo Roberto Burioni, docente all'Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, in merito a un lavoro comparso su 'The New England Journal of Medicine', descritto anche dal direttore generale dell'Agenzia italiana del farmaco Aifa, Nicola Magrini, oggi durante la pre...

Covid, Aifa: in calo prescrizioni monoclonali negli ultimi 7 giorni

Si inverte il trend delle prescrizioni di anticorpi monoclonali anti-Covid. Nell'ultima settimana calano sia per sotrovimab (Xevudy*) sia per Evusheld* (tixagevimab-cilgavimab), quest'ultimo usato in prevenzione. Secondo il 56esimo report dell'Agenzia italiana del farmaco Aifa sull'impiego di questi prodotti, dal 14 giugno al 20 luglio le richieste di farmaco sono scese del 14,04% per Xevudy e dell'8,33% per Evusheld.

Covid, Aifa: -13% e -15% antivirali Merck e Pfizer in ultimi 7 giorni

Frenano le prescrizioni di pillole antivirali contro Covid-19 nell'ultima settimana. Secondo il 15esimo rapporto dell'Agenzia italiana del farmaco Aifa sull'impiego di questi medicinali somministrabili a domicilio, dal 14 al 20 luglio le richieste di farmaco per molnupiravir (Lagevrio*) di Merck (Msd fuori da Usa e Canada) sono diminuite del 13,01%, e quelle per Paxlovid* (nirmatrelvir-ritonavir) di Pfizer sono scese del 14,77%.

Appello precari Aifa, 'non fate cadere emendamento 'salva-lavoro''

"Noi precari dell'Agenzia italiana del farmaco Aifa, dopo la scadenza dei nostri contratti, lo scorso 30 giugno, speravamo in una norma che permettesse di rinnovarli e di avviare le doverose procedure per la nostra stabilizzazione, che chiediamo a gran voce da anni. La crisi politica che si è aperta in questi giorni rischia invece di far cadere la proposta di emendamento al decreto fiscale in approvazione alla Camera, contenente previsioni a nostra tutela, privando l'ente regolatorio di 50 lavora...

Covid, raddoppio pillola Pfizer dispensata in farmacia, Fofi 'ruolo decisivo'

"L'aumento dei trattamenti con l'antivirale Paxlovid*", la pillola anti-Covid di Pfizer, "ritirati nelle farmacie territoriali" italiane, "più che raddoppiati nelle ultime 2 settimane, conferma quanto sia stato decisivo il coinvolgimento dei farmacisti di comunità per rendere più facile e tempestivo l'accesso al farmaco, contribuendo a una migliore gestione di Covid-19 in questa nuova fase di crescita di contagi". Lo dichiara in una nota Andrea Mandelli, presidente della Federazione degli Ordini ...

Aifa, + 22% e +32% antivirali Merck e Pfizer in ultimi 7 giorni

Continua la crescita delle prescrizioni di pillole antivirali contro Covid-19 nell'ultima settimana. Secondo il 14esimo rapporto dell'Agenzia italiana del farmaco Aifa sull'impiego di questi medicinali somministrabili a domicilio, dal 30 giugno al 6 luglio le richieste di farmaco per molnupiravir (Lagevrio*) di Merck (Msd fuori da Usa e Canada) sono aumentate del 22,4%, mentre sono salite del 32,1% quelle per Paxlovid* (nirmatrelvir-ritonavir) di Pfizer.

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza