cerca CERCA
Lunedì 26 Luglio 2021
Aggiornato: 23:42
Temi caldi

furto

alternate text

Furto nel Giardino della Memoria 'Quarto Savona Quindici', condannati gli autori

Era la notte del 6 marzo del 2017 e mancavano poco più di due mesi al 25esimo anniversario della strage di Capaci. Ad alcune decine di metri di distanza dal luogo dell'attentato in cui persero la vita il giudice Giovanni Falcone, la moglie e tre agenti di scorta, si stava realizzando il Giardino della memoria “Quarto Savona Quindici”, monumento dedicato alle vittime della strage. Ma quella notte ignoti entrarono nel cantiere e fecero un furto che aveva rischiato di compromettere le celebrazioni, ...

alternate text

Fa finta di conoscerla e la abbraccia solo per sfilarle la catenina

E' stata avvicinata da una donna che, facendole credere di conoscerla, l'ha abbracciata e in pochi istanti le ha sfilato una catenina dal collo: solo più tardi, al ritorno a casa, si è accorta del furto. La vittima è un'anziana di San Polo d'Enza, in provincia di Reggio Emilia, presa di mira all'esterno di un supermercato mentre stava parcheggiando la sua auto.

alternate text

Rubati 2.500 buoni pasto nella sede Rai di Napoli

Circa 2.500 buoni pasto sono stati rubati negli uffici della Rai di Napoli, in viale Marconi. Il valore dei ticket è di circa 12mila euro. Il furto è stato scoperto questa mattina. I buoni pasto erano conservati in una cassaforte che non presenta segni di effrazione. Sono in corso indagini da parte dei Carabinieri della stazione di Napoli Fuorigrotta.

alternate text

Firenze, furto in casa di Ribery. Intervengono i Carabinieri

Amaro rientro a casa per Franck Ribery, dopo la vittoriosa trasferta della Fiorentina a Parma. Da quanto si apprende, infatti, il campione francese ha scoperto che, in sua assenza, ladri erano entrati nella sua abitazione nel comune di Bagno a Ripoli (Firenze). Sul posto intervenuti i carabinieri.

alternate text

Roma, rubano vestiti di lusso. In manette coppia di ladri

La donna, una 64enne, entrava nel negozio e sceglieva i capi da rubare: nel camerino liberava da etichette e placche antitaccheggio i più cari per portare alla cassa i più economici ed evitare così sospetti. Il ragazzo, un 27enne anche lui romano e già noto alla giustizia, aspettava fuori a far da palo, cercando di attirare su di sé l'attenzione. A mettere fine alla corsa sfrenata all'affare di una coppia di ladri collaudata sono stati i poliziotti del commissariato Spinaceto grazie alla denuncia...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza