cerca CERCA
Sabato 06 Marzo 2021
Aggiornato: 02:14
Temi caldi

ghiacciai

alternate text

Clima: Università Torino, Cai e Cgi, la ricerca unisce le forze per i ghiacciai

In occasione della Giornata internazionale della Montagna dell'11 dicembre, il rettore dell’Università degli studi di Torino Stefano Geuna presenta la convenzione con il Club Alpino Italiano per lo studio delle condizioni di stabilità degli ambienti d’alta quota e annuncia la firma dell’accordo di collaborazione con il Comitato Glaciologico Italiano, che opera dal 1895 con il compito di promuovere e coordinare le ricerche nazionali nel settore della glaciologia. Due progetti che rappresentano l’i...

alternate text

Sos ghiacciai alpini, negli ultimi 150 anni ridotti del 60%

La crisi climatica mette sempre più in pericolo i ghiacciai alpini. Il riscaldamento climatico determina sulle Alpi italiane pesanti e molteplici effetti ambientali, tra i quali la perdita di neve e ghiaccio e la degradazione del permafrost. Si stima che la superficie glacializzata dell’arco alpino si sia ridotta del 60% negli ultimi 150 anni. La deglaciazione colpisce soprattutto le Alpi Orientali dove, stando agli ultimi dati diffusi dal Comitato Glaciologico Italiano (Cgi), nello stesso interv...

alternate text

Ghiacciaio Occidentale del Montasio, "esempio di resilienza"

Una riduzione di 34 metri di spessore rispetto agli anni '80, con una perdita media di almeno un metro all’anno e uno spessore medio che è passato dai 15 metri del 2013 agli attuali dieci metri. Sono i risultati del monitoraggio effettuato nella sesta ed ultima tappa della Carovana dei Ghiacciai 2020 di Legambiente sul Ghiacciaio Occidentale del Montasio, il più basso dei ghiacciai dell’arco alpino.

alternate text

Allarme ghiacciai, quello della Fradusta sta scomparendo

Una riduzione dell’intera area glaciale di oltre il 95% avvenuta tra il 1888 e il 2014, con una diminuzione della superficie che passa dai 150 agli attuali tre ettari, caratterizza quel che resta del ghiacciaio della Fradusta, mentre una riduzione inferiore investe il ghiacciaio del Travignolo che passa dai 30 ettari di fine Ottocento ai 15 attuali, ma è vittima di un profondo cambiamento morfologico in corso. È questo, in estrema sintesi, il risultato del monitoraggio effettuato nella quinta tap...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza