cerca CERCA
Venerdì 07 Maggio 2021
Aggiornato: 18:58
Temi caldi

governo

alternate text

Governo, Renzi: "Se nostre idee danno fastidio andiamo all'opposizione"

Appuntamento alla Camera e al Senato. Se Conte vuole la conta, lo aspettiamo in Parlamento. E' il messaggio che Matteo Renzi trasmette in un'intervista al "Messaggero" al presidente del Consiglio, accompagnando la sua 'sfida' a un elenco di appuntamenti mancati e di passi falsi fatti dal governo nelle ultime settimane.

alternate text

Governo, Fico: "Crisi ora sarebbe disastrosa"

"Credo serva che tutti i soggetti della maggioranza facciano uno sforzo per scongiurare una crisi che sarebbe incomprensibile e disastrosa". Ad affermarlo è il presidente della Camera, Roberto Fico, in un'intervista a 'La Stampa'.

alternate text

Manovra, Renzi: "Votiamo sì ma governo decida cosa fare da grande"

"Oggi diremo sì alla manovra, ma assegniamo al governo la volontà di decidere cosa vuole fare da grande, noi non saremo complici dello spreco di denaro, ora la palla passa al governo", esecutivo che "va avanti solo se ha un progetto". Così il leader di Italia Viva Matteo Renzi, intervenendo in Aula al Senato con la dichiarazione di voto sulla manovra.

alternate text

Salvini: "Noi pronti a governare, ecco i progetti"

“Oltre alle vittime, nel nostro Paese più di 72 mila morti per Covid dall’inizio della pandemia, contiamo 390 mila imprese cancellate e più di 200 mila professionisti che hanno cessato l’attività. Le scelte di questo periodo saranno determinanti per plasmare il futuro nostro, dei nostri figli e dei nostri nipoti”. Lo scrive Matteo Salvini in una lettera al Corriere della Sera, nella quale evidenzia che “la Lega e tutto il centrodestra hanno confermato di essere opposizione seria e costruttiva. Lo...

alternate text

Monti: "Partito del premier? Conte valuti prima i suoi obiettivi"

“Non so se questa ipotesi sia nella sua mente, né se sia in sé ragionevole. Certo la rendono ‘ragionevole’ di fatto tutti quei politici e commentatori che su di essa appunto ragionano, con un misto di curiosità morbosa e di consigli non richiesti”. Così Mario Monti sull’ipotesi che il premier Giuseppe Conte possa formare un proprio partito. In un’intervista al Corriere della Sera, l’ex presidente del Consiglio non sente di dare a Conte alcun suggerimento: “Al massimo – afferma -potrei raccontargl...

alternate text

Governo, Zingaretti: "Pd contro avventure politiche confuse"

"Il Partito Democratico è fermamente contro atteggiamenti e azioni che rischiano di degenerare in avventure politiche confuse, e in percorsi senza prospettive". Lo scrive il segretario del Pd, Nicola Zingaretti, in una nota. "Non sarebbe giusto, anche perché c’è da difendere un patrimonio di realizzazioni e indirizzi politici conseguiti, insieme a tutta la maggioranza che sostiene il governo, in questi mesi".

alternate text

Calenda: "Renzi? Non è più quello che era"

"Penso che Matteo Renzi oggi è diciamo molto diverso da quello che era". Con lui "parlo spesso ma non l'ho capito che vuol fare. Non condivido la sua linea perché ha fatto un governo in cui era chiaro che sarebbe successo questo. Cosa ti aspettavi? Che facessero il Mes o che ti aspettavi sulla Tav o la prescrizione? E allora... è una grande sceneggiata". Lo dice Carlo Calenda, leader di Azione, in un'intervista all'Adnkronos.

alternate text

Governo, Patuanelli: "Dopo Conte ci sono le elezioni"

“Dopo il Conte bis ci sono solo le elezioni. Se si andasse al voto con questa legge elettorale, l’unico modo per farlo sarebbe in coalizione con Pd e Leu. Lo dice in un’intervista a Repubblica Stefano Patuanelli, secondo cui, dopo il piano ‘Ciao’ di Matteo Renzi, si deve lavorare “come maggioranza sulle cose che ci uniscono, che sono tante. E mettendo davanti a tutto l’interesse del Paese che è fatto dei 69 miliardi a fondo perduto e 127 miliardi di prestiti del Recovery, dei 14 miliardi del Reac...

alternate text

Governo, i paletti di Renzi a Conte: "Senza accordo, lasciamo"

"Servizi segreti, Tav, Mes... su questi punti non torniamo indietro". Matteo Renzi in conferenza stampa al Senato fissa i punti irrinunciabili per Italia Viva sul Recovery. In realtà i punti di disaccordo sono ben 61, ma sono anche accompagnati da controproposte racchiuse in un piano che si chiama 'Ciao', acronimo di cultura, infrastrutture, ambiente, opportunità. Dentro non ci sono grandi sorprese. Le richieste di Renzi sono quelle anticipate nei giorni scorsi, a partire dal Mes. "Ora la palla è...

alternate text

Recovery, Renzi: "Piano di Conte raffazzonato, senza accordo dimissioni ministre"

Il Recovery plan predisposto dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte "non può nascere e morire nei ministeri, è un collage raffazzonato senza anima e senza ambizione". Lo ha affermato Matteo Renzi, in una conferenza stampa al Senato, annunciando che mercoledì mattina una delegazione di Italia viva si recherà dal ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, per segnalare i "61 punti critici" finora rilevati, anche se altri se ne potrebbero aggiungere in base alle indicazioni dei parlamentari de...

alternate text

Meloni: "Conte si è accanito sui ristoratori, aiutiamoli"

"Conte si è accanito sui nostri ristoratori: prima ha imposto regole assurde, poi ha deciso la chiusura serale e infine ha decretato le ultime pesanti restrizioni per le festività natalizie. Aiutiamo i nostri ristoratori: se hai la possibilità, in questi giorni festivi fai un'ordinazione, almeno una volta, con l'asporto o a domicilio. In questo modo possiamo aiutare decine di migliaia di piccole e medie imprese e salvare tantissimi posti di lavoro". E’ quanto scrive su Facebook Giorgia Meloni, pr...

alternate text

Meloni: "A Natale regalerei..."

"Ci siamo fatti gli auguri, sono stati otto anni obiettivamente entusiasmanti". Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d'Italia, ospite di 'Un giorno da pecora' su Radiouno Rai, parla così degli otto anni dalla fondazione del partito che ricorrono oggi, ricordando che alle prime elezioni politiche ottenne "l'1,93".

alternate text

Governo, Amendola: "Crisi? Per Pd no ad altre maggioranze"

"E' importante arrivare a un chiarimento in questa maggioranza perché l'interesse generale del Paese viene prima di quello dei partiti. Io mi auguro si troverà un chiarimento nelle prossime giornate, è evidente che se non ci fosse tutta la scelta è relativa alle prerogative del capo dello Stato che è persona saggia e di grande coesione nazionale". Lo ha detto Enzo Amendola a Rainew24. "Come Pd noi non abbiamo mai nascosto che se questa maggioranza andasse in crisi non ce ne sarebbe un'altra in Pa...

alternate text

Governo, Franceschini: "Se cade si vota, Pd con Conte e M5s ma senza Iv"

"Se si aprisse la crisi , tanto varrebbe andare a votare. Conte contro Salvini e ce la giochiamo". Lo dice Dario Franceschini al 'Corriere della sera'. A Renzi "non frega niente del Conte 3 o del Draghi 1" e se si aprisse la crisi farebbe "ballare tutti", spiega il capo delegazione del Pd al governo, l'esito della crisi sarebbe "incerto", la situazione "potrebbe solo peggiorare" e il sistema finirebbe nel "pantano".

alternate text

Governo, Bonetti: "Risposte veloci, io e Bellanova pronte a dimissioni"

"Vogliamo che su tutti quei temi ci siano risposte concrete e veloci, che ci sia un’assunzione di responsabilità da parte di tutti e al servizio del Paese"; "o io e Teresa Bellanova restiamo pronte al passo indietro". Lo dice Elena Bonetti al 'Corriere della sera' a proposito del dossier presentato da Italia viva a Conte.

alternate text

Governo, Berlusconi: "Non ne vedo uno nuovo all'orizzonte"

"Non credo nei governi tecnici e non vedo un nuovo governo all'orizzonte. Forza Italia per il bene del Paese è disposta a lavorare con il governo che c'è, anche se non ci piace". Lo dice Silvio Berlusconi al 'Messaggero', sottolineando: "Il Recovery fund nasce fondamentalmente dal Ppe e dai governi che ne sono espressione".

alternate text

"Violerò lockdown", caso Ruggieri: deputato 'disobbediente' in Parlamento

Alla Camera scoppia il primo caso di 'disobbedienza' ufficiale alle misure anti-Covid del governo Conte. E' il deputato di Forza Italia, Andrea Ruggieri, ex responsabile della comunicazione tv del partito, a lanciare la provocazione scagliandosi contro il prossimo Dpcm di Natale: ''Io non rispetterò un 'Dpcm Lockdown'. Lo dico subito: me ne fregherò. C'è un limite a tutto, anche all'irragionevolezza. Mi multassero". ''Fosse per me -dice a 'Un giorno da pecora'- Fi dovrebbe invitare gli italiani a...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza