cerca CERCA
Domenica 09 Maggio 2021
Aggiornato: 11:49
Temi caldi

infiammazione

alternate text

Coronavirus, Aipo e Fimmg: "Nac, vitamina C e D aiuto per pazienti"

"Recentemente, numerosi articoli hanno ipotizzato un ruolo dello stress ossidativo nel processo infiammatorio delle polmoniti virali e nelle polmoniti da Covid-19; a tal fine, sono in corso studi controllati per dimostrare questa ipotesi. Disponiamo invece di studi condotti sulle polmoniti batteriche, dove l'associazione tra antibiotico e la N-acetilcisteina (Nac) ha dimostrato di migliorare il decorso clinico dei pazienti proprio grazie all'effetto antiossidante della Nac, che è in grado di modu...

alternate text

Coronavirus, percorso ad ostacoli per pazienti malattie infiammatorie croniche

Visite saltate, diagnosi rimandate, contatti più difficili con i centri di riferimento, complicazioni nell'accesso ai farmaci, isolamento. Problemi che nella prima e nella seconda ondata pandemica hanno ulteriormente complicato la vita delle persone che convivono psoriasi, artrite psoriasica e l’artrite reumatoide. Patologie infiammatorie croniche al centro della campagna 'Passione Accesa', che racconta il percorso che affrontano ogni giorno i pazienti in parallelo con l'impegno degli atleti gli ...

alternate text

Coronavirus, 'Non abbandonate cure': campagna per malati reumatici e dermatologici

Interruzione della continuità terapeutica e conseguente peggioramento delle patologie: uno degli effetti collaterali della pandemia da Covid-19 è senza dubbio la difficoltà dei pazienti con patologie croniche di tenere sotto controllo la propria condizione clinica, una situazione che si sta prolungando anche seconda ondata della pandemia. A rischio anche i pazienti con malattie infiammatorie croniche reumatiche e dermatologiche che da mesi si recano sempre meno frequentemente in ospedali e ambula...

alternate text

Al via campagna informativa su malattie infiammatorie croniche intestino

In Italia circa 250mila persone soffrono di malattie infiammatorie croniche dell'intestino, un vero e proprio 'terzo incomodo' che invade la vita dei pazienti e disturba ogni situazione, alterandone la normalità e alimentando ansia e imbarazzo. Oggi le fasi acute possono essere tenute lontane e per un periodo sempre più lungo, con importanti benefici fisiologici e psicologici per i pazienti. Per questo nasce la campagna 'Fatti più in là - Allontaniamo insieme malattia di Crohn e colite ulcerosa',...

alternate text

Infiammazione silente, sovrappeso e incremento delle patologie

Bologna, 29/09/2020 - Quelle del sovrappeso e dell’infiammazione silente sono problematiche sempre più frequenti nella nostra società. Le cause sono diverse: numerose persone, infatti, seguono una dieta sbagliata, ricca di grassi e di zuccheri raffinati, e conducono una vita troppo sedentaria. A ciò si possono aggiungere molti altri fattori, fra cui quello genetico.

alternate text

SInfiammazione gengive si riduce con dieta ad hoc, -40% in 1 mese

La salute della bocca si difende anche a tavola. Ma serve inserire nei menù una maggior quota di 'cibi amici' di denti e gengive, come peperoni, rucola, uva e pesce. E nell'arco di 1 o 2 mesi può ridurre di oltre il 40% l'infiammazione gengivale. Fondamentale anche saper riconoscere i sintomi delle malattie gengivali. Lo ricorda la Società italiana di parodontologia e implantologia (Sidp) in occasione del Self Care Day, giornata internazionale dedicata ai comportamenti più sani per prendersi cura...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza