cerca CERCA
Mercoledì 22 Settembre 2021
Aggiornato: 19:56
Temi caldi

mafia

alternate text

Messina Denaro, beni per 250mila euro confiscati al cognato

La Dia di Trapani, coordinata dalla Procura della Repubblica di Marsala (Trapani), ha eseguito la confisca di beni per un valore di 250mila euro nei confronti del pregiudicato Gaspare Como, commerciante di Castelvetrano e cognato di Matteo Messina Denaro (per averne sposato la sorella Bice Maria), già sorvegliato speciale di pubblica sicurezza, attualmente detenuto per associazione a delinquere di tipo mafioso.

alternate text

Mafia, confiscati beni per 250mila euro a cognato Messina Denaro

La Dia di Trapani, coordinata dalla Procura della Repubblica di Marsala (Trapani), ha eseguito la confisca di beni per un valore di 250mila euro nei confronti del pregiudicato Gaspare Como, commerciante di Castelvetrano e cognato di Matteo Messina Denaro (per averne sposato la sorella Bice Maria), già sorvegliato speciale di pubblica sicurezza, attualmente detenuto per associazione a delinquere di tipo mafioso.

alternate text

Mafia, colpo al mandamento di Tommaso Natale

10 arresti a Palermo, summit dei boss anche a bordo di gommoni al largo delle coste cittadine. Maxi blitz a Catania contro il clan Cappello-Bonaccorsi. Confiscati beni per 250mila euro a cognato Messina Denaro

alternate text

Messina Denaro, scatta il blitz contro i favoreggiatori

Blitz della Polizia di Stato volto al contrasto della criminalità organizzata nella Provincia di Trapani e in quella di Caserta. La Squadra Mobile di Trapani, su delega della Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo, ha eseguito numerose perquisizioni e arresti nei confronti dei favoreggiatori di Matteo Messina Denaro. 15 gli indagati a vario titolo per associazione mafiosa, estorsione, detenzione di armi e favoreggiamento della latitanza del boss mafioso. Perquisita anche l'abitazione di Cast...

alternate text

Messina Denaro, il blitz della polizia

Blitz della Polizia di Stato volto al contrasto della criminalità organizzata nella Provincia di Trapani e in quella di Caserta. La Squadra Mobile di Trapani, su delega della Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo, ha eseguito numerose perquisizioni e arresti nei confronti dei favoreggiatori di Matteo Messina Denaro. 15 gli indagati a vario titolo per associazione mafiosa, estorsione, detenzione di armi e favoreggiamento della latitanza del boss mafioso. Perquisita anche l'abitazione di Cast...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza