cerca CERCA
Giovedì 06 Maggio 2021
Aggiornato: 00:31
Temi caldi

malato

Report Aifa, 3.740 pazienti trattati con monoclonali: prescrizioni in calo

In Italia sono in totale 3.740 i pazienti Covid-19 trattati con anticorpi monoclonali e inseriti nel monitoraggio, secondo l'ultimo report pubblicato dall'Agenzia italiana del farmaco Aifa. Sul totale, 819 hanno ricevuto bamlanivimab, 2.112 l'associazione bamlanivimab più etesevimab e 809 il mix casirivimab e imdevimab. I farmaci sono stati prescritti da 175 strutture di 20 Regioni.

alternate text

Cancro al tempo del Covid-19: ‘Troppi ritardi, ridare massima attenzione a cura, diagnosi e prevenzione’

Roma, 30 aprile 2021 - La cura dei tumori ha subito un rallentamento a causa della pandemia Covid-19, molti interventi chirurgici sono stati rimandati e alcuni pazienti non sono andati negli ospedali per la chemioterapia per paura del virus e le liste d’attesa sono notevolmente aumentate a causa del carico di lavoro delle strutture ospedaliere. L’attenzione ai tumori deve tornare al centro dell’Agenda di Governo, dal momento che anche gli ultimi dati vedono per i prossimi anni un aumento del 20% ...

alternate text

Emofilia: Tour di "Articoliamo" a Firenze, "Con lockdown trascurate cure"

Il lungo lockdown ha indotto molti pazienti emofilici a trascurare la profilassi, anche quella muscolo-scheletrica, con un aumento dei dolori articolari e dell'uso di antidolorifici. È una delle notizie emerse dall'incontro on line "L'alleanza tra l’ematologo, l’ortopedico e il fisioterapista", promosso dall’associazione Toscana emofilici, in occasione dell'ottava tappa nella Regione del tour di "Articoliamo", la campagna sostenuta da Sobi con il patrocinio di FedEmo e dedicata al benessere artic...

Monoclonali, in Italia 2.140 pazienti trattati con anticorpi

Sono 2.140 i pazienti positivi al Covid trattati in Italia con la terapia a base di anticorpi monoclonali, secondo l'ultimo monitoraggio del registro Aifa sugli anticorpi monoclonali. "Noi allo Spallanzani abbiamo trattato un centinaio di persone su un totale di 300 in terapia nel Lazio, dalla nostra esperienza il profilo di tollerabilità è sicuro così come l'efficacia visto che solo il 10% dei pazienti ha visto una progressione della malattia dopo il trattamento". Lo ha spiegato Andrea Antinori,...

alternate text

Vaccini cruciali per pazienti fragili, ma occorre scegliere con cura quali e quando somministrarli

“I pazienti con patologie oncoematologiche sono a maggiore rischio di complicanze infettive potenzialmente gravi che possono essere prevenute attraverso i programmi vaccinali”, così Francesco Zaia, direttore di ematologia presso l’Azienda Sanitaria Universitaria Giuliano Isontina, Università di Udine, in occasione del webinar "Le vaccinazioni nelle persone fragili. Dubbi e risposte". In caso di neoplasie ematologiche sono controindicati i vaccini attenuati, gli inattivi sono più sicuri ma il prob...

alternate text

Bonanni: ''Vaccini strumenti che permettono di aumentare la salute dei pazienti fragili''

Oggi siamo in una situazione demografica di forte invecchiamento della popolazione. Entro il 2050 il 42 per cento della popolazione europea avrà più di 65 anni e la vita media arriva oggi a 84 anni. Vivendo più a lungo si va incontro maggiormente a rischi di infezioni respiratorie e altre malattie prevenibili con i vaccini. “Bisogna quindi vaccinare gli adulti perché potrebbero non essere stati vaccinati nell’infanzia ma anche perché negli anni si sono resi disponibili nuovi vaccini. Inoltre l’im...

Emofilia, Novo Nordisk rafforza impegno per pazienti

Secondo un’indagine condotta da Bhave, per valutare l'impatto sociale del Covid19 sulle persone con emofilia, su 142 intervistati, il 73% ha dichiarato di aver deciso di non effettuare o di posticipare le visite programmate urgenti, il 37% di non aver svolto le attività riabilitative e il 22% di non aver rispettato le indicazioni per la terapia ricevute dal proprio centro. Il 60% degli intervistati ha anche riferito che il proprio medico, durante il lockdown, ha fornito suggerimenti specifici in ...

alternate text

Chirurgo: 'Controllo microsanguinamento vera prevenzione emofilici'

"Negli ultimi 9 anni, con un pool di specialisti (ematologo, ortopedico, chirurgo ortopedico e riabilitatore) dell'ospedale Santo Spirito siamo riusciti a seguire circa 300 pazienti emofilici, dei quali 70 sono stati trattati chirurgicamente, la maggior parte sottoposti a interventi che hanno interessato gli arti inferiori (intervento di protesi al ginocchio è il più eseguito). Ma l'auspicio è che in futuro il numero delle persone che dovranno essere sottoposte a intervento diminuisca, grazie all...

alternate text

Aipamm: 'Per noi pazienti onco-ematologici l'informazione è vita'

"Da presidente di un'associazione che si impegna ogni giorno a fianco di chi vive con una neoplasia mieloproliferativa, sperimento l'importanza di un coinvolgimento del paziente come protagonista attivo e consapevole del proprio percorso. Un ruolo attivo che deve iniziare fin dall'attenzione ai sintomi, spesso comuni e difficilmente associabili a una malattia ematologica. Non sottovalutare il proprio malessere, non aspettare a rivolgersi al medico e chiedere approfondimenti sono i primi passi ver...

alternate text

Ail: 'Su neoplasie mieloproliferative manca chiara informazione'

"I pazienti con neoplasie mieloproliferative hanno affrontato nell’ultimo anno numerosi rischi, legati in primo luogo all’isolamento e alle difficoltà assistenziali. Chi vive con una neoplasia mieloproliferativa si scontra spesso con la solitudine e la paura di non sentirsi accettato e compreso o di non vedere riconosciuti i propri diritti a livello giuridico, in quanto manca una chiara informazione su questi tumori ematologici. Di fronte alle difficoltà che i pazienti con Mpn e il sistema sanita...

Tumori, accordo Medtronic- Ieo su trattamento dolore

Siglato il primo accordo in Italia di procurement basato sul valore nel trattamento del dolore cronico per i pazienti oncologici tra Medtronic, azienda specializzata in tecnologie mediche e l’Irccs Istituto europeo di oncologia di Milano. Si tratta del primo esempio nel nostro Paese di un programma di condivisione del rischio nel trattamento di pazienti oncologici che hanno sviluppato un dolore cronico a seguito del trattamento chirurgico o farmacologico di questa patologia che ogni anno colpisce...

Hackathon Roche per pazienti con carcinoma epatocellulare

Sviluppare nuove soluzioni per i pazienti che vivono con carcinoma epatocellulare - una delle prime cause di morti oncologiche al mondo - e i bisogni ancora non soddisfatti nella gestione della patologia, attraverso il coinvolgimento multidisciplinare degli specialisti. Questo l’obiettivo di "Hack for HCC", l’Hackathon promosso da Roche, in collaborazione con H-Farm, che ha visto la partecipazione di oltre 70 esperti, provenienti dai maggiori centri clinici e di ricerca italiani.

alternate text

Tumori, Medtronic e Ieo siglano accordo basato su esito trattamento dolore cronico

Siglato il primo accordo in Italia di procurement basato sul valore nel trattamento del dolore cronico per i pazienti oncologici tra Medtronic, azienda specializzata in tecnologie mediche e l’Irccs Istituto europeo di oncologia di Milano. Si tratta del primo esempio nel nostro Paese di un programma di condivisione del rischio nel trattamento di pazienti oncologici che hanno sviluppato un dolore cronico a seguito del trattamento chirurgico o farmacologico di questa patologia che ogni anno colpisce...

alternate text

Farmaci, in Italia 50% pazienti cronici over 65

In Italia con oltre 8 milioni di over 65 affetti da almeno una malattia cronica e circa 2 milioni di anziani costretti ad assumere almeno 10 farmaci al giorno, l’aderenza alle terapie rappresenta un fattore chiave per garantire una buona qualità di vita e la sostenibilità del Ssn, ma ad oggi solo il 50% dei pazienti di età superiore ai 65 anni riesce a seguire correttamente le cure. I 'numeri' vengono ricordati in occasione della Giornata nazionale per l'aderenza terapeutica, che si celebra oggi,...

alternate text

Fisioterapista Pesce (Naz.scherma): "Settore aspetta vaccinazioni, disagio con pazienti"

"I pazienti molto spesso, anche per un discorso di sicurezza, ci chiedono se la nostra equipe è protetta oppure no, ovvero se è vaccinata. Non nego il disagio nel dover rispondere che, seppur rientriamo nella categoria, ancora non siamo stati vaccinati. I ragazzi del mio staff hanno fatto richiesta e stanno aspettando, in Nazionale a qualche collega già hanno somministrato la prima dose. Attendiamo fiduciosi che la situazione si sblocchi". Così all'Adnkronos Alessandro Pesce, fisioterapista della...

alternate text

Salute, esperti: "Con Covid aiuto psicologico e fisioterapia online a pazienti emofilia"

"La pandemia di Covid-19, e la conseguente inattività fisica, hanno influito sulla vita dei nostri pazienti. Tuttavia, nonostante le difficoltà, come team poli-specialistico (ematologo, ortopedico, personale infermieristico, fisioterapista, counselor, case manager) abbiamo educato i pazienti al movimento. Anche grazie ad 'Articoliamo' abbiamo raggiunto i pazienti a casa, con video e dirette su varie piattaforme digitali con le quali hanno potuto seguire sessioni di fisioterapia". Lo ha detto Elen...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza