cerca CERCA
Martedì 27 Settembre 2022
Aggiornato: 10:48
Temi caldi

malato

alternate text

Emofilia, Pasta: "Pazienti possono praticare diversi sport in sicurezza"

"Occorre superare il vecchio paradigma secondo cui il paziente emofilico può praticare solo il nuoto, perché se è seguito con una profilassi e una valutazione muscolo-scheletrica, può essere accompagnato nella pratica di diverse attività fisiche".  Così Gianluigi Pasta, ortopedico e coordinatore del Comitato muscoloscheletrico della Fondazione mondiale per l’emofilia, ha spiegato i vantaggi dell'attività fisica nei pazienti emofilici durante l'incontro online in occasione della tappa ligure di "...

alternate text

"Tecnologia aiuto per combattere le diseguaglianze"

Gaudioso (Cittadinanzattiva): "C'è bisogno di ridurre il gap tra quella che è la possibilità di usare la telemedicina e l'introduzione di questa nella quotidianità. In alcuni casi si tratta solo di codifiche delle prestazione, di tipologia di rimborso, di equiparazione con prestazioni tradizionali"

alternate text

Fragomeno (Arlafe): 'Emofilici spesso inconsapevoli di danni fisici malattia'

“Molti pazienti che soffrono di emofilia, o di coagulopatie in generale, non sono consapevoli del fatto che questi problemi fisici sono strettamente correlati alla patologia di cui soffrono". Così Anna Fragomeno, presidente di Arlafe Onlus (Associazione regionale ligure affiliata alla Federazione degli emofilici), ha spiegato l’importanza dell’impegno nella corretta informazione ai pazienti durante l’incontro online “La funzione articolare nelle coagulopatie congenite: compromissione, salvaguardi...

Fibrosi polmonare idiopatica, a Siena al via test clinici nuova terapia

Arruolati a Siena, all'Azienda ospedaliero-universitaria Senese, i primi pazienti a livello mondiale in un trial internazionale di fase 3 per un nuovo trattamento endovenoso della fibrosi polmonare idiopatica, che vede l'ospedale Santa Maria alle Scotte coinvolto come centro di riferimento regionale per le malattie rare polmonari. I pazienti, provenienti da Pisa e da Firenze, sono giunti a Siena per essere presi in carico dal team di Elena Bargagli, principal investigator dello studio.

alternate text

Frega (Novartis): 'Durante pandemia ruolo associazioni pazienti fondamentale'

"Sono stati mesi difficilissimi per tutti, soprattutto per chi è affetto da una patologia. Durante la pandemia il ruolo delle associazioni dei pazienti è stato fondamentale. Si sono mobilitate a supporto di tutti quei pazienti che avevano difficoltà ad accedere a esami, visite e cure, a causa delle restrizioni dettate dall'emergenza sanitaria: un'ulteriore dimostrazione di quanto sia importante avere al nostro fianco le associazioni dei pazienti, al fine di migliorare le cure e la qualità di vita...

alternate text

Boano (Novartis): 'Malati onco-ematologici devono tornare a curarsi'

"A causa dei vari lockdown sono saltati milioni di cure, visite e screening in ambito onco-ematologico, cardiologico e per altre patologie. E' chiaro che il rischio in ambito oncologico è che questa situazione negli anni a venire possa portare a un impatto negativo sulla sopravvivenza, quindi diagnosi ritardate, interventi chirurgici posposti. Ecco, il ruolo delle associazioni dei pazienti è proprio quello di parlare ai pazienti, comunicare loro che occorre ritornare a fare screening. Oggi gli os...

alternate text

Bianchi (Novartis): 'Informazione e interazione, così più vicini a pazienti'

"Quando è nato, 10 anni fa, Alleati per la Salute aveva come intento quello di unire gli obiettivi di un'azienda leader del settore dell'innovazione con i bisogni dei pazienti, per creare un'alleanza, ma anche influenzare e far comprendere alle istituzioni, alla politica e a tutta la filiera che si occupa di salute il ruolo e la centralità del paziente. Nel corso degli anni Alleati per la Salute è cresciuto, si è sviluppato e oggi è arrivato a essere un vero e proprio brand, una piattaforma che s...

alternate text

Le parole chiave per ripartire, la voce dei pazienti 'resilienza e sistema'

"La pandemia ci ha raso al suolo. Ora è tempo di ripartire con resilienza, che significa risalire. Anmar, che raggruppa 21 sedi regionali, vuole risalire e abbattere gli ostacoli che abbiamo subito come pazienti cronici nell'ultimo anno e mezzo a causa di Covid-19". Così Silvia Tonolo, presidente di Anmar, Associazione nazionale malati reumatici Onlus (20mila associati), intervenendo al workshop di presentazione del nuovo board delle associazioni di pazienti di Alleati per Salute, portale dedicat...

alternate text

Covid, pazienti: 'Grazie a corretta informazione pandemia fa meno paura'

"Grazie alla corretta informazione la pandemia fa meno paura a tutti, in particolare a chi è malato. Come associazione all'interno di Alleati per la Salute, abbiamo per cercare in tutti i modi di trasformare la loro paura in consapevolezza. E ci siamo riusciti: attraverso l'informazione corretta, i talk, webinar, i video, i podcast e le nostre esperienze, abbiamo affrontato temi importantissimi, dalla campagna vaccinale al ruolo dei caregiver familiare, dalla medicina di genere al ritorno alle cu...

alternate text

Al via 'OneGene', supporto a piccoli pazienti Sma dopo terapia genica

Al via “OneGene”, un programma di supporto al paziente promosso da Novartis Gene Therapies, per supportare i bambini che vivono con atrofia muscolare spinale (Sma) trattati con terapia genica e le loro famiglie. Il Programma nasce proprio per accompagnare il percorso di cura e le successive fasi di follow-up dopo il trattamento con Zolgensma*, la prima e unica terapia genica per la Sma che si somministra una sola volta nella vita e interviene sulla causa genetica della patologia, e lo fa attraver...

alternate text

Medicina, Lopalco: nel Salento uno dei centri sperimentali 1° farmaco contro Alzheimer

"C’è anche un pezzo importante di Puglia che ha contribuito attivamente a questa complessa sperimentazione". Commenta così l’assessore alla Sanità della Regione, Pier Luigi Lopalco, l’approvazione da parte della Food and Drug Administration statunitense del primo farmaco per rallentare la malattia di 'Alzheimer'. "Si tratta – spiega –  di un primo farmaco dopo vent’anni di ricerca che sembra poter aiutare i malati, agendo in modo specifico il contrasto al processo degenerativo della malattia e ch...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza