cerca CERCA
Venerdì 20 Maggio 2022
Aggiornato: 10:39
Temi caldi

neo laureati Stem

alternate text

Stefano Venturi (Presidente e Amministratore Delegato di Hewlett Packard Enterprise Italia): puntiamo al 50% di donne in azienda per garantire team bilanciati e progettare il futuro

Siamo entrati in una nuova era: quella della data driven society. Devices e sensori pervadono le nostre vite: siamo dunque portatori e produttori di una massa enorme di dati. Aziende, organizzazioni ed enti governativi, devono saperli gestire al fine di trarne valore, offrire servizi, produrre innovazione. Per fare ciò, servono tecnologie -dai server ai sistemi di intelligenza artificiale Hewlett Packard Enterprise Italia è leader- ma soprattutto persone con competenze e cultura digitale che sapp...

alternate text

Gabriele Lizzani (CEO di Employerland): il futuro richiede nuove competenze. Le donne sono elemento centrale della trasformazione

Rock your mind è un grandissimo progetto: nasce dall’idea di unire la musica al lavoro per ritrovare nuove energie e parlare in modo più fruibile di competenza, futuro e trasformazione digitale. Veniamo da due anni molto duri di chiusura non solo fisica ma anche mentale. Dobbiamo ritrovare forza ed energie per rimettere in moto meccanismi, migliorare e anticipare il cambiamento. Le aziende sono pronte, c’è un PNRR che offre molte opportunità da cogliere: per questo abbiamo bisogno di tanti giovan...

alternate text

Fabio Pompei (CEO Deloitte Italia): materie tecnico-scientifiche garanzia di occupazione. Italia: percentuale “donne STEM” ancora troppo bassa

Fondazione Deloitte ha lanciato un osservatorio nel 2020 che ha messo in evidenza un gravissimo gap che abbiamo nelle discipline STEM: solamente un quarto dei ragazzi che si iscrivono all’università scelgono discipline STEM. Di questi, solo un quarto sono donne. Una presenza assolutamente marginale, soprattutto rispetto alla domanda in termini di competenze STEM proveniente dal mercato.  Ci sarà molto da lavorare soprattutto in termini di indirizzo e orientamento, per far capire ai giovani che le...

alternate text

Venturi (Hewlett Packard Enterprise Italia): 'Puntiamo a 50% donne in azienda per team bilanciati'

"Siamo entrati in una nuova era: quella della data driven society. Devices e sensori pervadono le nostre vite: siamo dunque portatori e produttori di una massa enorme di dati. Aziende, organizzazioni ed enti governativi devono saperli gestire al fine di trarne valore, offrire servizi, produrre innovazione. Per fare ciò, servono tecnologie, e dai server ai sistemi di intelligenza artificiale Hewlett Packard Enterprise Italiaè leader, ma soprattutto persone con competenze e cultura digitale che sap...

alternate text

Lizzani (Employerland): "Futuro richiede nuove competenze, donne elemento centrale"

"Rock your mind è un grandissimo progetto: nasce dall’idea di unire la musica al lavoro per ritrovare nuove energie e parlare in modo più fruibile di competenza, futuro e trasformazione digitale. Veniamo da due anni molto duri di chiusura non solo fisica ma anche mentale. Dobbiamo ritrovare forza ed energie per rimettere in moto meccanismi, migliorare e anticipare il cambiamento. Le aziende sono pronte, c’è un Pnrr che offre molte opportunità da cogliere: per questo, abbiamo bisogno di tanti giov...

alternate text

Ceresa (Randstad Group): "Offerta non manca, servono competenze e life skills"

"C’è grande domanda di personale in settori variegati e ciò fa ben sperare. Servono infermieri, tecnici, informatici, manager. I motivi per cui domanda e offerta spesso non si incrociano sono due: l’assenza di competenze, facilmente colmabile, e le caratteristiche personali di ciascun candidato che devono collimare con il profilo ricercato dalle aziende. In quest’ultimo caso, è necessario intervenire per aiutare il candidato a lavorare su se stesso e capire come inserirsi al meglio all’interno di...

alternate text

Pompei (Deloitte Italia): "Materie tecnico-scientifiche garanzia di occupazione"

"Fondazione Deloitte ha lanciato un osservatorio nel 2020 che ha messo in evidenza un gravissimo gap che abbiamo nelle discipline Stem: solamente un quarto dei ragazzi che si iscrivono all’università scelgono discipline Stem. Di questi, solo un quarto sono donne. Una presenza assolutamente marginale, soprattutto rispetto alla domanda in termini di competenze Stem proveniente dal mercato. Ci sarà molto da lavorare soprattutto in termini di indirizzo e orientamento, per far capire ai giovani che le...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza