cerca CERCA
Martedì 22 Giugno 2021
Aggiornato: 23:41
Temi caldi

omicidio lecce

alternate text

Omicidio fidanzati, in 5 biglietti tutte le fasi dell'orrore

Nei cinque bigliettini manoscritti trovati sul piazzale prospiciente il condominio di via Montello a Lecce, dove è avvenuto il delitto, viene descritto il cronoprogramma di tutte le fasi dell'orrore che Antonio De Marco, autore reo confesso dell'omicidio di Daniele De Santis e Eleonora Manta, avvenuto lunedì 21 settembre a Lecce, era intenzionato a mettere in atto. Su uno dei biglietti smarriti dall'universitario strappati da un piccolo block notes, è scritto "appena entrato: legare tutti; accend...

alternate text

Lecce, legale famiglia Eleonora: "Resta tutto incomprensibile"

"Per la famiglia di Eleonora era e resta tutto incomprensibile. Le notizie sul movente o presunto tale di un delitto così efferato rendono tutto ancora più assurdo". A dirlo all’Adnkronos l’avvocato Stefano Miglietta, legale della famiglia di Eleonora Manta uccisa a coltellate insieme al fidanzato Daniele De Santis il 21 settembre scorso nella loro casa di via Montello dove ha vissuto fino allo scorso agosto anche Antonio De Marco poi fermato per il duplice omicidio.

alternate text

Lecce, il criminologo Bruno: "Invidia non c'entra, segni di delitto passionale"

"L'nvidia non c'entra. Non ci sono delitti commessi per questo. Ricordiamo sempre che i moventi principali sono sempre stati due: passione o denaro. Nel caso del duplice omicidio di Lecce credo si tratti di un problema di passione, vedo segni evidenti. Passione dell'assassino nei confronti della ragazza". Lo dice all'Adnkronos il criminologo Francesco Bruno che commenta il delitto di Daniele De Santis e della sua fidanzata Eleonora Manta, per il quale è stato fermato il giovane Antonio De Marco, ...

alternate text

Omicidio Lecce, l'inquilino: "Daniele? Lo abbiamo visto crescere"

"Ha qui abitato per un po', ma lo conoscevo a livello di saluto. L'ho riconosciuto ma non sapevo né il nome né il cognome. Non so dire per quanto tempo ha abitato qui, ma sicuramente questa estate si è visto più volte. Ci ho mai parlato? No, soltanto saluti, 'buongiorno' e 'buonasera' quando ci si incrociava". Così, all'Adnkronos, un inquilino del palazzo di Lecce dove il 21 settembre scorso sono stati uccisi Daniele De Santis e Eleonora Manta parla del 21enne fermato per l'omiciodio dei due giov...

alternate text

Omicidio fidanzati Lecce, l'"invidia" dell'assassino

Il 21enne Antonio De Marco ha confessato l'omicidio di Daniele De Santis e di Eleonora Manta. I carabinieri: "Movente non passionale ma legato a coabitazione". Arrestato mentre usciva dall'ospedale, è entrato in casa delle vittime con le sue chiavi. Il legale della famiglia di Eleonora all'Adnkronos: "Resta tutto incomprensibile"

alternate text

Omicidio fidanzati, "si sentono grida allucinanti": testimone al 112

"Salve sto sentendo delle grida, tipo 'na lite domestica violenta, tra viale Don Bosco e la parallela, ci sono delle palazzine, si sentono della grida allucinanti, proprio con una violenza inaudita". E' una delle telefonate arrivate al 112 da uno dei testimoni della violenta lite nel condominio della coppia di fidanzati uccisa dal reo confesso Antonio Giovanni De Marco. Il ragazzo, che aveva sentito delle urla di una donna e di rumori di vetri infranti, è lo stesso che ha poi sentito "distintamen...

alternate text

Lecce, "vendetta non risolve ma soddisfa": il post del 21enne

Il 3 luglio scorso Giovanni Antonio De Marco, il 21enne presunto autore, da questa notte reo confesso, dell'omicidio di Daniele De Santis e Eleonora Manta, uccisi la sera del 21 settembre a Lecce in via Montello ed ex coinquilino della coppia ha condiviso un post della pagina Facebook 'Universo Psicologia' sul concetto di vendetta e lo ha commentato.

alternate text

Omicidio fidanzati, 21enne confessa: "Ha agito senza pietà"

Il giovane, fermato ieri, per quasi un anno aveva soggiornato in affitto in una stanza dell'appartamento nel quale è avvenuto il delitto, convivendo con Daniele De Santis. Gli inquirenti: "Delitto perpetrato per mero compiacimento sadico. In 5 foglietti manoscritti meticoloso cronoprogramma". La ricostruzione dei Carabinieri. Il post su Facebook: "Vendetta non risolve ma soddisfa". "Si sentono grida allucinanti", la chiamata al 112. L'inquilino: "Daniele? Lo abbiamo visto crescere" (Video)

alternate text

Omicidio fidanzati Lecce, "fermato ha vissuto qui, visto in estate"

Dall'inviata Assunta Cassiano"Il ragazzo che è stato fermato ha abitato qui per un po'. Lo conoscevo solo di vista, non sapevo nemmeno come si chiamasse, non ci ho mai parlato, solo buongiorno e buonasera quando ci incrociavamo. Non so per quanto tempo abbia vissuto qui, sicuramente questa estate si è visto più volte". A raccontarlo all’Adnkronos uno dei residenti della palazzina di via Montello a Lecce dove lunedì 21 settembre sono stati uccisi i fidanzati Daniele De Santis e Eleonora Manta e do...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza