cerca CERCA
Sabato 28 Maggio 2022
Aggiornato: 09:31
Temi caldi

ordinanza di custodia cautelare

alternate text

Carabinieri Catania arrestano latitante nel vibonese

I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Catania e la locale Squadra Mobile hanno rintracciato e catturato a Vibo Valentia il latitante Antonino Trentuno di 28 anni, ritenuto "elemento di spicco del gruppo di “San Cocimo” della famiglia di Cosa Nostra catanese Santapaola-Ercolano", destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia etnea poiché "gravemente indiziato del reato di associazione finali...

alternate text

Scoperto giro di corruzione nel messinese, sette arresti tra cui pubblici ufficiali

Grazie all'aiuto di un whistleblower i Carabinieri di Messina sono riusciti a fare luce su un giro di corruzione tra agenti della Polizia locale di Leotojanni e alcuni imprenditori. Nel corso della notte, i Carabinieri del Comando Provinciale di Messina hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip presso il Tribunale di Messina su richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti di 7 persone per le quali, nell’attuale fase del procedimento, sono emersi gravi i...

alternate text

"Mo' l'abbiamo ucciso", l'intercettazione di un pestaggio inflitto a spacciatore

“Quando ho visto quel sangue per terra, ho detto: ‘Mo’ l’abbiamo ucciso…’”. Parlava così, intercettato, l’appuntato dei carabinieri in servizio alla stazione Levante di Piacenza arrestato oggi nell’ambito dell’inchiesta della locale procura che ha portato anche al sequestro della caserma di via Caccialupo, a proposito del pestaggio inflitto a uno spacciatore di nazionalità nigeriana arrestato poco prima.

alternate text

Sradicavano parcometri, 4 arresti e 12 denunce/Video

Sradicavano con in palanchino i parcometri dai loro alloggiamenti poi li caricavano sulle auto, rubate, e si allontanavano velocemente per recarsi in un luogo sicuro dove aprire la cassa, rubare il denaro e quindi rendersi irreperibili. A individuare la banda, ritenuta responsabile anche di furti di auto, in abitazioni e negozi, i carabinieri che da questa mattina un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip del Tribunale di Ivrea, nei confronti di 4 italiani (3 in carcere e 1 agli arresti ...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza