cerca CERCA
Lunedì 08 Agosto 2022
Aggiornato: 17:50
Temi caldi

partito

alternate text

Giarrusso e De Luca fondano partito 'Sud chiama Nord'

“Poche chiacchiere e molti fatti: il movimento politico Sud Chiama Nord coinvolgerà nuovamente i cittadini, oggi più che mai disamorati dal teatrino dei partiti vecchi e nuovi, per liberare insieme l’Italia, partendo dalla Sicilia”, così in un comunicato stampa Cateno De Luca e Dino Giarrusso annunciano nome e simbolo del loro partito politico, Sud Chiama Nord, di cui Giarrusso sarà segretario nazionale e De Luca coordinatore, affiancati dalla ex-iena Ismaele La Vardera, candidato alle regionali ...

alternate text

Sicilia, nasce nuovo partito autonomista guidato da De Luca e Giarrusso

"Nasce ufficialmente il nuovo Partito autonomista guidato da Dino Giarrusso e Cateno De Luca, dopo la stipula di un patto notarile che comprende anche un accordo per le elezioni regionali di novembre", Cosi’ in una nota congiunta l’ex sindaco di Messina De Luca e l’europarlamentare Giarrusso annunciano l’intesa ’ufficiale’ sul nuovo partito e il cammino congiunto verso le regionali.

alternate text

Pnrr, Bonomi: "Piano riforme bloccato da avvio campagna elettorale"

"Il piano di riforme del Pnrr che avrebbe portato il paese a crescere e che per la prima volta aveva portato cospicue risorse è sostanzialmente bloccato dai partiti ormai entrati in campagna elettorale". Così il presidente di Confindustria Carlo Bonomi chiudendo il festival dell'economia di Trento. "Ci saranno na serie di elezioni amministrative numericamente importanti poi le regionali della Sicilia, le politiche probabilmente a marzo... e i partiti sono entrati ormai in una dinamica elettorale...

alternate text

25 Aprile, Palella (Anpi Catania): "Strumentalizzazioni fanno male a Paese"

"Il 25 aprile è la festa della Liberazione. I temi centrali saranno naturalmente la necessità della pace e la richiesta di proseguire con forza le azioni diplomatiche per arrivare ad una ricomposizione della guerra in atto da parte di Putin all'Ucraina. Il presidente Pagliarulo ha confermato che a Milano gli organizzatori hanno preferito evitare la presenza delle bandiere della Nato che poco c'entrano con la Festa della Liberazione". Lo afferma all’AdnKronos la Presidente dell’Anpi di Catania, Pi...

alternate text

Reale (Art. 101 Anm): "Riforma frutto di rapporto incestuoso"

"La tanto auspicata riforma della giustizia sembra pronta per essere partorita, sebbene il genitore naturale non coincida con quello anagrafico. Un figlio illegittimo, per non dire il frutto di un rapporto incestuoso". A paragonare la riforma Cartabia al "frutto di un rapporto incestuoso" è il giudice Andrea Reale, rappresentante di 'Articolo 101' al Comitato direttivo centrale dell'Anm. Articolo 101 è il gruppo nato dopo il caso Palamara, in polemica con le correnti della magistratura. "Il padre...

alternate text

AXA per la parità di genere, Gigantiello: “Gruppo punta a gender equality entro 2023"

 Durante la conferenza ‘Gender Equality: Challenges Ahead, From She-Cession to She-Recovery”, tenutasi presso l’Università Bocconi di Milano alla vigilia della Giornata internazionale della Donna, il CEO di AXA Italia Giacomo Gigantiello ha presentato gli obiettivi del Gruppo assicurativo in merito alla parità di genere ed offerto numerosi spunti di riflessione grazie all’analisi condotta sul tema dall’AXA Research Lab on Gender Equality.

alternate text

Nel 2021 Toyota ancora prima per numero di vendite globali

Con l'annuncio dei risultati 2021 anche da parte di Toyota, si è definita in modo inequivocabile la "vittoria" del gruppo giapponese nella battaglia per il podio del numero di vendite a livello globale. Con 10.495.548 consegne, per il secondo anno consecutivo nel 2021 il gruppo Toyota si è confermato il primo produttore al mondo in termini di vendite superando quello Volkswagen (8.882.000 veicoli).

alternate text

Covid, Cappellani (Pd): "Forze politiche mettano punto a inadeguata gestione sanità Sicilia"

"A quanto pare, anzi a quanto dichiara Matteo Bassetti, non solo in Sicilia, siamo in presenza di una bassa percentuale di vaccinati, ma i dati diffusi dall’assessorato alla Sanità stanno proprio facendo ‘rincretinire‘ l’Agenas e sfalsando i dati nazionali: ‘Scopriamo - ha detto l’infettivologo all’Adnkronos Salute - che ci sono settanta morti registrati in Sicilia che invece si riferivano ai giorni scorsi’. Stanno di nuovo ‘spalmando i morti’, ha scritto il quotidiano ‘La Sicilia’ a commento del...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza