cerca CERCA
Giovedì 19 Maggio 2022
Aggiornato: 20:34
Temi caldi

pediatri

alternate text

Estate, 148 spiagge amiche dei bimbi. Lunedì si svelano le Bandiere verdi

Le hanno scelte 2.753 pediatri italiani e stranieri. Sono le spiagge a misura di bimbi. Nel 2021 in totale 148 località - compreso alcune all'estero - che hanno ottenuto il riconoscimento potranno far sventolare le Bandiere verdi sui loro litorali. L'elenco verrà svelato lunedì 31 maggio. L'appuntamento con la conferenza stampa per la proclamazione è alle 10 ad Alba Adriatica, in Abruzzo, regione che vanta un record: ha la maggior densità di bandiere verdi in rapporto alla lunghezza delle coste. ...

alternate text

Sanità, i pediatri: “Con l’anagrafe vaccinale procederemmo più spediti”

In che modo il pediatra garantisce la copertura vaccinale ottimale? E come può sopperire – in piena emergenza Covid-19 – per assicurare le vaccinazioni? Quanto è importante la collaborazione tra pediatri, medici di famiglia e igienisti? A che punto siamo con le anagrafi vaccinali? Sono solo alcune delle tante domande emerse in occasione del webinar “Covid Next Step: abbiamo il vaccino, ma le altre vaccinazioni?” talk online promosso e organizzato da Fare comunicazione, con il contributo incondizi...

alternate text

Scuola, pediatri: "Urgente riapertura, rischio crisi sociale-educativa"

"E’ urgente l’apertura delle scuole per evitare che alla crisi sanitaria ed economica se ne aggiunga una educativa e sociale dalle conseguenze pesanti per tutti i bambini. Lo Stato può intervenire, sulla parte economica, con ristori, ma non può sostituire i benefici portati dalla frequenza scolastica. Un bambino di 6 anni non avrà più 6 anni e ciò che perde in questi mesi lo avrà perso per sempre. E' importante valutare, in modo razionale, i costi benefici. E sappiamo con certezza che non usufrui...

alternate text

Scuola, pediatri: "No al medico scolastico, a noi prevenzione in istituti"

"Abbiamo abbandonato la figura del medico scolastico con l'istituzione del Servizio sanitario nazionale, oltre 40 anni fa. Non torniamo indietro e soprattutto non creiamo confusione di ruoli a scapito di bambini e genitori. Dentro quelle classi ci sono i nostri pazienti ed è impensabile affidare ad altre figure professionali non specialistiche compiti che si collocano tra le nostre responsabilità. Non c'è bisogno di un altro medico". Questa la posizione della Federazione italiana medici pediatri ...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza