cerca CERCA
Lunedì 10 Maggio 2021
Aggiornato: 09:00
Temi caldi

pescatori Mazara

alternate text

Il pescatore: "Mi hanno picchiato e ci minacciavano"

(dall'inviata Elvira Terranova)“Sono stato abbandonato dal mio comandante che è scappato con il peschereccio, neanche un padre abbandona un figlio e lui lo ha fatto. Non lo posso perdonare. Subito dopo sono stato picchiato dai militari libici, che mi hanno dato schiaffi, calci, ginocchiate. E mi minacciavano di tagliarmi la gola. E le gambe. È stato terribile. Ho avuto paura di non rivedere più la mia famiglia. È stato un incubo durato più di tre mesi”. Bernardo Salvo, uno dei pescatori liberati ...

alternate text

Pescatori liberi, Berlusconi e l'intervento di Putin

L'ex premier Silvio Berlusconi ha chiamato al telefono il comandante del peschereccio 'Medinea' Marco Marrone per esprimergli vicinanza dopo la liberazione dei 18 pescatori. A fare da tramite il Presidente dell'Ars Gianfranco Miccichè, commissario regionale di Forza Italia in Sicilia, venuto a Mazara per l'arrivo dei due pescherecci.

alternate text

"Mio marito picchiato a sangue", il racconto della moglie di uno dei pescatori di Mazara

"Il giorno del sequestro mio marito è stato picchiato. L'ho capito quando ho visto una sua foto, pochi giorno dopo il sequestro dei pescherecci, e aveva un occhio gonfio e una parte del viso arrossata. Conosco mio marito e ho capito subito che ha subito violenze... E' stato pestato a sangue". A parlare è Marika Calandrino, la moglie di Gaspare Giacalone, marittimo di 33 anni, tra i 18 pescatori sequestrati e liberati tre giorni fa dalla Libia. Era il primo settembre scorso quando Gaspare Giacalon...

alternate text

Libia, pescherecci in viaggio verso Mazara: domenica l'arrivo

In viaggio verso l’Italia i due pescherecci con a bordo i 18 pescatori liberati ieri mattina in Libia dopo tre mesi di sequestro. Le due imbarcazioni, ‘Medinea’ e ‘Antartide’ hanno lasciato il porto di Bengasi poco prima dell’una di notte con destinazione Mazara del Vallo (Trapani) dove arriveranno domenica mattina. Già ieri sera i pescherecci erano pronti alla partenza ma una delle due barche ha avuto un guasto elettrico al motore ed è stato necessario rinviare la partenza. Adesso i due peschere...

alternate text

Pescatori di Mazara in Libia, come sono stati liberati

I pescatori partiti da Mazara del Vallo e rimasti bloccati in Libia per più di 100 giorni, dopo il sequestro dei pescherecci da parte delle forze del generale Khalifa Haftar, sono stati liberati dopo una serie di 'movimenti' tra Parigi, il Cairo, Roma e Tripoli. L'ambasciatore italiano in Libia, Giuseppe Buccino, ha incontrato il ministro della Difesa del governo Serraj, Salah Al-Din Al-Namroush, per parlare - ha riportato il Libya Observer - delle "misure da adottare per attivare l'accordo di co...

alternate text

Libia, Mattarella: "Grande soddisfazione per liberazione pescatori Mazara"

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha appreso con grande soddisfazione dal Presidente del Consiglio la notizia della liberazione dei nostri pescatori trattenuti in Libia ed esprime apprezzamento nei confronti del Ministero degli Esteri e dei nostri Servizi di informazione e sicurezza per l’impegno profuso per conseguire questo esito positivo. Si legge in una nota del Quirinale.

alternate text

Pescatori Mazara in Libia, Meloni: "Felice per liberazione, ma 108 giorni enormità"

Quella sui pescatori di Mazara sequestrati in Libia e liberati oggi, "non la considero una vittoria della diplomazia né della politica italiana, perché 108 giorni per liberare 18 pescatori innocenti, che stavano pescando in acque contestate sul piano del diritto internazionale, sono un'enormità. Il segnale che noi continuiamo a dare, sul piano internazionale è che ognuno ci può mettere i piedi in testa. Non sarà sfuggito a nessuno che sono serviti 5 giorni per liberare dei pescatori da parte dell...

alternate text

Libia, figlia pescatore liberato: "Ho pianto, sono felicissima"

"Sono felicissima, non sto nella pelle. Dopo tutti questi giorni e dopo tante illusioni, appena l'ho saputo stamattina ho pianto. Ancora non ho potuto parlare con lui. Non ci sono parole per esprimere le emozioni che sento". A dirlo all'Adnkronos è Naoires Ben Haddada, la figlia del secondo motorista del Medinea, uno dei due pescherecci sequestrati lo scorso primo luglio dalle milizie di Haftar e liberati oggi. Naoires, che ha 22 anni, si trova a Mazara del Vallo, nel Trapanese, la madre e la sor...

alternate text

Libia, Di Maio: "I pescatori di Mazara sono liberi" - Le foto

"I nostri pescatori sono liberi". (Foto) Luigi Di Maio, ministro degli Esteri, annuncia la liberazione dei pescatori di Mazara del Vallo, sequestrati in Libia per oltre 100 giorni. "Fra poche ore potranno riabbracciare le proprie famiglie e i propri cari. Grazie all’Aise (la nostra intelligence esterna) e a tutto il corpo diplomatico che hanno lavorato per riportarli a casa. Un abbraccio a tutta la comunità di Mazara del Vallo. Il Governo continua a sostenere con fermezza il processo di stabilizz...

alternate text

Pescatori in ostaggio, vescovo Mazara: "Si usino i corpi speciali"

"Quella che è stata compiuta è un’ingiustizia, perché non ci sono ragioni che giustificano questo durissimo e gravissimo atto di ostilità". Il Vescovo di Mazara del Vallo, monsignor Domenico Mogavero, a quasi 100 giorni dal sequestro dei 18 marittimi mazaresi, trova parole dure per definire l’azione compiuta dall’esercito di Haftar. "Quello che fino ad ora è stato consentito ai familiari", dice all'Adnkronos riferendosi alle due brevi telefonate consentite tra i parenti e i sequestrati "è davvero...

alternate text

Pescatori sequestrati in Libia, moglie di un marittimo: "Governo incapace"

"Per noi non sarà Natale. Lo passeremo in piazza a Montecitorio. I nostri uomini non possono urlare e a noi tocca essere la loro voce, perché i riflettori su questa vicenda non si spegnano". E' arrabbiata Cristina Amabilino, da oltre tre mesi attende di riabbracciare il marito Bernardo Salvo, uno dei 18 marittimi sequestrati dalle milizie del generale Haftar lo scorso primo settembre a nord di Bengasi. "Il governo Conte si è rivelato debole, incompetente e incapace di far valere il proprio peso s...

alternate text

Pescatori sequestrati in Libia, l'armatore: "Zero speranze di vederli in famiglia per le feste"

"Sembra di essere fermi al primo settembre. Sono trascorsi cento giorni e non abbiamo ancora notizie dei nostri pescatori. Dal Governo, dalla Farnesina non ci fanno sapere niente. Non ci danno alcuna speranza che per Natale i pescatori possano trascorrere le feste con i loro cari". A parlare con l'Adnkronos è Marco Marrone, armatore del peschereccio Medinea, che con l'altra imbarcazione, Antartide, è stato sequestrato dalle autorità libiche.

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza