cerca CERCA
Giovedì 02 Dicembre 2021
Aggiornato: 17:27
Temi caldi

pescatori rapiti

alternate text

Pescatori sequestrati in Libia, moglie di un marittimo: "Governo incapace"

"Per noi non sarà Natale. Lo passeremo in piazza a Montecitorio. I nostri uomini non possono urlare e a noi tocca essere la loro voce, perché i riflettori su questa vicenda non si spegnano". E' arrabbiata Cristina Amabilino, da oltre tre mesi attende di riabbracciare il marito Bernardo Salvo, uno dei 18 marittimi sequestrati dalle milizie del generale Haftar lo scorso primo settembre a nord di Bengasi. "Il governo Conte si è rivelato debole, incompetente e incapace di far valere il proprio peso s...

alternate text

Pescatori sequestrati in Libia, l'armatore: "Zero speranze di vederli in famiglia per le feste"

"Sembra di essere fermi al primo settembre. Sono trascorsi cento giorni e non abbiamo ancora notizie dei nostri pescatori. Dal Governo, dalla Farnesina non ci fanno sapere niente. Non ci danno alcuna speranza che per Natale i pescatori possano trascorrere le feste con i loro cari". A parlare con l'Adnkronos è Marco Marrone, armatore del peschereccio Medinea, che con l'altra imbarcazione, Antartide, è stato sequestrato dalle autorità libiche.

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza