cerca CERCA
Venerdì 05 Marzo 2021
Aggiornato: 21:26
Temi caldi

regeni

alternate text

Regeni killing 'an open wound' Di Maio tells Europe

The unsolved 2016 murder in Egypt of Italian PhD student Giulio Regeni is "an open wound" for Italy but also for Europe, foreign minister Luigi Di Maio told European Union counterparts in Brussels on Monday.

alternate text

Italy slams Egypt's closure of Regeni murder probe

Egyptian prosecutors' ending of their investigation into the 2016 slaying of Italian graduate student Giulio Regeni is "unacceptable", Italy's foreign ministry stated on Wednesday, pledging to solve the case.

alternate text

Europe must pressure Egypt on Regeni murder case - Di Maio

Europe should take "targeted action" against Egypt over the 2016 murder there of Giulio Regeni, Italy's foreign minister Luigi Di Maio said on Wednesday, citing "chilling" evidence from Rome prosecutors that the research student was tortured to death by security agents after his abduction in central Cairo, according to sources.

alternate text

Conte: Italy striving to solve Regeni murder case

The Italian government is determined to do what it takes to "obtain the truth" over research student Giulio Regeni's 2016 abduction and murder in Egypt, prime minister Giuseppe Conte vowed on Friday.

alternate text

Caso Regeni, la famiglia: "Ennesimo schiaffo, governo richiami ambasciatore"

"Prendiamo atto dell’ennesimo incontro infruttuoso tra le due procure. Le strade tra le due procure non sono mai state cosi divise. In questi 5 anni abbiamo subito ferite e oltraggi di ogni genere da parte egiziana, ci hanno sequestrato, torturato e ucciso un figlio, hanno gettato fango e discredito su di lui, hanno mentito, oltraggiato e ingannato non solo noi ma l’intero Paese". Così in una nota Paola e Claudio Regeni e l’avvocato Alessandra Ballerini.

alternate text

Caso Regeni, procura di Roma va avanti. Egitto: "Prove insufficienti"

La Procura di Roma è pronta a chiudere le indagini sul caso di Giulio Regeni, il ricercatore friulano rapito, torturato e ucciso nel 2016 in Egitto, a carico di cinque 007 egiziani appartenenti alla National Security accusati di sequestro. E’ quanto ha comunicato il procuratore capo di Roma Michele Prestipino al procuratore Generale d’Egitto nel corso di un nuovo incontro.

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza