cerca CERCA
Venerdì 07 Maggio 2021
Aggiornato: 23:06
Temi caldi

ristori

alternate text

Covid Italia, Confestetica: "Ricorso per aprire anche in zona rossa mentre medici estetici fanno botox"

"Il governo ce l'ha con le imprese del settore estetico, visto che è stata disattesa una sentenza del Tar che sosteneva l'apertura dei centri estetici". Lo dice all'Adnkronos/Labitalia Roberto Papa, segretario nazionale Confestetica, associazione nazionale estetisti. "A gennaio - ricorda - il governo ha avuto la felice idea di chiudere i centri estetici, lasciando però aperti i parrucchieri; abbiamo fatto ricorso e abbiamo vinto. Nella sentenza c'è scritto che c'è stato un abuso di potere e che i...

alternate text

Dl Sostegno, albergatori romani: "Governo non tiene conto delle nostre gravi perdite"

"Grande delusione". E' quanto esprime il Comitato Albergatori Romani commentando la bozza del decreto Sostegno circolata. "Il governo mostra di non tener conto delle gravi perdite subite dalla categoria degli albergatori", sottolinea Roberto Di Rienzo, che parla a nome del gruppo di titolari e gestori di piccoli alberghi a Roma che ha dato vita al Comitato (complessivamente rappresenta circa 8mila posti letto). "Improntare i ristori sul fatturato relativo ai mesi di gennaio e febbraio appare iniq...

alternate text

Coronavirus, Buccioni (Ente Circhi): "Finora fatti miracoli, ma servono ulteriori ristori"

"Ormai è quasi un anno che stiamo senza lavorare. Una situazione del genere taglierebbe le gambe a chiunque. Noi abbiamo stretto i denti, non siamo gente che si scoglie al sole, ma siamo preoccupati. Notiamo un logoramento generale, ci rendiamo conto che non è colpa di nessuno, ma allo stesso tempo, arrivati ad un anno di vita diversa e forzata, le risorse non ci sono". E' l'amaro commento di Antonio Buccioni, presidente dell'Ente Nazionale Circhi, sulla situazione generale di un settore messo in...

alternate text

Ristori di Natale, partiti i bonifici

Sono partiti i bonifici automatici per i ristori del 'Decreto Natale', più di 628 milioni di euro, che arriveranno direttamente sul conto corrente dei titolari di partita Iva interessati dalle restrizioni dirette a contenere l’emergenza sanitaria da Covid-19 durante le festività natalizie. Lo comunica l'Agenzia delle Entrate informando che è ancora possibile presentare le domande fino al prossimo 15 gennaio 2021.

alternate text

Dl ristori, Cgia: "Coperto solo il 25% delle perdite subite"

I contributi a fondo perduto concessi agli artigiani, ai piccoli commercianti, ai ristoratori e agli esercenti colpiti dal Covid hanno coperto mediamente il 25 per cento circa delle perdite di fatturato subite quest’anno. E' quanto emerge da stime della Cgia. In una nota il coordinatore dell’Ufficio studi Paolo Zabeo spiega che "a seguito delle difficoltà di questi mesi, non è pertanto da escludere che almeno 350 mila piccole e micro aziende di questi settori chiuderanno definitivamente la saraci...

Fisco: su sito A. Entrate-Riscossione le Faq su Ristori quater

Sono disponibili da oggi sul sito di Agenzia delle entrate-Riscossione le risposte alle domande più frequenti aggiornate con le novità introdotte in materia di riscossione dal Decreto Ristori-quater che posticipa - fra l'altro - dal 10 dicembre 2020 al 1° marzo 2021 il termine ultimo entro il quale sarà possibile effettuare il versamento delle rate della 'rottamazione-ter' e del 'saldo e stralcio' in scadenza nell’anno 2020, senza perdere le agevolazioni previste.

alternate text

Decreto ristori, in Quater spunta 'Cig di Natale' da 1,6 mld

Spunta la Cig di Natale nel decreto Quater. A quanto apprende l'Adnkronos, tra le misure sulle quali lavora il governo per il nuovo decreto ristori 4 anche una cassa integrazione per le 'festività' con una dotazione che potrebbe aggirarsi a circa 1,6 miliardi di euro.

alternate text

Zone rosse, Zaia: "Da governo ristori o stop restrizioni da Regioni"

"O il governo ristora le attività penalizzate dalle misure prese dalle regioni oppure da domani non ci saranno più restrizioni decise nelle stesse regioni". Lo ha detto il presidente del Veneto Luca Zaia oggi nel corso del punto stampa spiegando che in ogni caso "non ho motivo di pensare che il governo non deciderà dei ristori perché lo stesso si era impegnato ad affrontare la questione quando Veneto, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna hanno deciso, in autonomia, le misure restrittive - ha r...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza