cerca CERCA
Domenica 07 Marzo 2021
Aggiornato: 03:13
Temi caldi

scuola quando riapre

alternate text

Scuola, Zampa: "Non credo ci saranno riaperture prima di Natale"

Fino a quando le scuole superiori saranno in didattica a distanza? L'ipotesi che riaprano i battenti per lezioni in presenza già a dicembre è tramontata? "Io non credo che alla fine ci saranno delle riaperture prima di Natale. Questo è un elemento non positivo, è negativo, nel senso che il Paese non è in grado di reggere. Penso però che la scuola aperta 'spot' non serve a nessuno, serve solo a fare arrivare delle vampate di ripresa dei contagi" da Covid-19. "La scuola va aperta, messa in sicurezz...

alternate text

Scuola, si torna in classe: per scienziati primi 15 giorni chiave

Le scuole si preparano a riaprire i battenti in tutta Italia, tra misurazione della temperatura, banchi singoli e mascherine. Ma come sarà questo anno scolastico ai tempi di Covid-19? L'Adnkronos Salute lo ha chiesto a virologi e scienziati italiani, convinti che con la ripresa i casi aumenteranno, ma che i primi 15 giorni saranno cruciali per capire se il sistema 'reggerà'. Dagli specialisti consigli pratici e l'invito a una particolare cautela nei rapporti fra giovanissimi alunni e nonni, più v...

alternate text

"Sei mascherine al giorno per ogni alunno", il protocollo della scuola inglese

Sei mascherine per ogni giorno di scuola. E' lo standard che fissa un istituto britannico, la Challoner’s Grammar di Amersham, per i suoi 1300 studenti. Il rigoroso protocollo trova spazio sui media britannici, compreso il tabloid The Sun, accanto alle perplessità dei genitori dei ragazzi. La scuola prevede che gli studenti usino una mascherina nel tragitto da casa all'istituto. Quindi, il dispositivo di protezione andrà cambiato ogni ora, visto che gli allievi nella scuola cambiano aula per segu...

alternate text

Bonetti: "Smart working e congedi se figlio contagiato"

"La priorità è la riapertura delle scuole. È chiaro che per questo dobbiamo mettere in campo tutti gli strumenti necessari alle famiglie, che hanno bisogno di risposte concrete e certe, a partire dalla possibilità per i genitori di tutte le categorie lavorative di poter rimanere a casa in caso di contagio o quarantena dei figli". Lo scrive su Facebook la ministra per le Pari opportunità e la famiglia, Elena Bonetti, riassumendo la propria intervista al Sole 24 ore.

alternate text

Covid, rientro a scuola? Sì, lo dice uno studio

Scuole aperte? Sì. Uno studio condotto da Science sui Paesi in cui le lezioni hanno ripreso già a inizi di giugno dimostrerebbe che i benefici della riapertura sono maggiori dei rischi a cui gli studenti (e le rispettive famiglie) andrebbero incontro, come riferisce notizie.it.

alternate text

Boschi: "Io ministra al posto di Azzolina? Chiacchiericci"

"Voglio fare la ministra dell'Istruzione? No. Voglio fare il capogruppo di Italia Viva. Sono tutti chiacchiericci senza fondamento, non c'è nessun rimpasto in vista. Io non chiedo niente, voglio continuare a fare quello che sto facendo. Ciascuno di noi cerca di dare una mano". Sono le parole di Maria Elena Boschi, capogruppo di Italia Viva alla Camera, ospite di Omnibus.

alternate text

Banchi a rotelle, Azzolina: "Non sono giostre"

"A scuola non ci sono le giostre, non è una gara agonistica con le rotelle a chi si diverte di più. Basta chiedere ai dirigenti scolastici. Con quei banchi i ragazzi invece lavoreranno in gruppo". Così il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina, ospite di Ponza D’Autore, che poi replicando agli attacchi di Salvini e Calenda sull'acquisto dei banchi 'mobili' per garantire il distanziamento, afferma: "Ci fa piacere sapere che se ci vogliono tutti quegli anni forse è perché nessuno mai ha investito ...

alternate text

Banchi scuola, opposizione contro Azzolina: "Bando flop"

"L’impossibilità dichiarata dai produttori italiani di partecipare al bando per la produzione di nuovi banchi alimenta preoccupazioni rispetto alle condizioni della ripartenza di settembre". Lo dichiara Gabriele Toccafondi, capogruppo di Italia Viva in Commissione Cultura, a proposito delle considerazioni dei rappresentanti delle aziende del settore sul bando per l'acquisto di banchi monoposto e sedute destinati alle scuole italiane.

alternate text

Scuola, le aziende: "Impossibile produrre nuovi banchi in tempo"

"Leggendo il bando di gara indetto dal commissario Arcuri per l'acquisto di banchi monoposto e sedute destinati alle scuole italiane viene da chiedersi se, prima di stenderlo, qualcuno si sia posto il problema se sarebbe andato deserto. Purtroppo sembra di no, nonostante, come da noi spiegato agli uffici competenti i numeri dicano che il bando andrà sicuramente deserto. Perché? Perché un acquisto centralizzato di 3,7 milioni di pezzi tra banchi monoposto e sedute, è pari ad oltre la produzione di...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza