cerca CERCA
Lunedì 27 Giugno 2022
Aggiornato: 12:45
Temi caldi

scuola

alternate text

Pnrr, Azzolina: "Grazie a nostro duro lavoro importanti modifiche su scuola"

“Il capitolo scuola del decreto Pnrr2 viene profondamente cambiato. Ed è una buona notizia”. Questo il commento di Lucia Azzolina, deputata del MoVimento 5 Stelle e ministra all’Istruzione nel Governo Conte II, espresso su un post pubblicato sulla propria pagina Facebook. “Fin dall’inizio, dalle prime bozze circolate su questo testo che contiene una riforma della formazione iniziale e dei concorsi per i docenti - aggiunge l'ex ministra -, ho portato avanti insieme a tanti colleghi una battaglia s...

alternate text

Maturità, Marchini: "Sentivo peso e rispetto per studio"

"Sono stata promossa con ottimi voti, ma ero esausta, stremata. Un mese a casa a studiare, ad impegnarmi, 8 ore al giorno dinanzi ai libri senza mai uscire di casa. Ma ne è valsa la pena". E' il ricordo all'Adnkronos di Simona Marchini e della sua maturità

alternate text

Mariotto: "19 materie, ricordo un incubo"

"Rigore, disciplina, studio, applicazione. La scuola e la maturità mi sono servite moltissimo anche per la vita, per la mia professione di stilista". Parola di Guillermo Mariotto ricordando la sua maturità ottenuta con ottimi voti a Caracas presso un Istituto di padri agostiniani

alternate text

Scuola, Bianchi: "17,5 mln dal Pnrr"

'Forse il dl va letto meglio, la sua lettura credo sia stata affrettata. Col Pnrr arriveranno 17,5 miliardi nelle scuole: 10 mld in infrastrutture, 2 nel digitale e 5 per la qualità della didattica, 1,5 per intervenire sulle differenze territoriali. Una tale cifra per la scuola non si e' mai vista". Lo ha affermato a Sky il ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi

alternate text

Ucraina, a Mariupol niente vacanze, gli scolari a scuola di russo

Le forze russe che occupano Mariupol hanno cancellato le vacanze estive per gli studenti che, in questi mesi, dovranno invece seguire corsi di russo, letteratura e storia russa, e matematica in russo, per essere pronti, alla ripresa il primo settembre, a iniziare i nuovi programmi scolastici introdotti nelle scuole ucraine, ha denunciato il consigliere del sindaco, Petro Andryushchenko. I programmi saranno uniformati a quelli delle scuole russe, è stato annunciato ieri. L'obiettivo è quello di "r...

alternate text

Ambiente, scuola ed educazione digitale, le sfide portate da Conou a Didacta Italia

L’ambiente a scuola, tra innovazione e cultura digitale è il titolo del tavolo di confronto indetto da Conou a Didacta Italia, la fiera su lmondo della scuola svoltosi a Firenze. Tra i partecipanti Barbara Floridia, sottosegretaria all'Istruzione, e alcuni soggetti aderenti alla Green Community della Rete dei RiGeneratori, l’iniziativa ideata dal Ministero dell’Istruzione che raccoglie associazioni e imprese che hanno elaborato proposte di formazione ambientale per le scuole.

alternate text

Educazione ambientale, Conou porta l'economia circolare a Didacta

Conou porta l'economia circolare a Didacta. Il Consorzio Nazionale degli Oli Usati, che ha fatto dell’educazione ambientale dei giovani una delle sue mission principali, ha scelto Fiera Didacta Italia, la più importante manifestazione dedicata al mondo della scuola (dal 20 al 22 maggio a Firenze, Fortezza da Basso), per presentare venerdì 20 maggio il nuovo cortometraggio 'La pace dell’olio', tratto da una novella del divulgatore ambientale Roberto Cavallo, che vuole far riflettere sull’importanz...

alternate text

Floridia: "Dad ci ha insegnato molto ma anche che formazione è relazione"

"La dad ci ha insegnato che possiamo fare delle cose, ma ci ha insegnato anche che la formazione è relazione. Quindi la presenza è fondamentale per i ragazzi e i docenti perché è essenza". A dirlo Barbara Floridia, sottosegretaria all'Istruzione, intervenendo alla presentazione del 10° Rapporto di ricerca dell’Osservatorio permanente sui giovani della Link Campus University.

alternate text

Giannelli (Anp) su La Ragione: "Fino a fine 2025 organico scuola rimarrà invariato"

Secondo le recenti proiezioni del Ministero dell’Economia e delle Finanze si stima al 2033 un calo di 1,4 milioni di studenti e di conseguenza 126 mila cattedre in meno. Il Ministro Bianchi ha affermato che il calo atteso degli alunni sarà di ondate da 110-120 mila ragazzi in meno ogni anno, con effetti concentrati soprattutto nelle scuole superiori. Tutto questo è un’ulteriore diretta conseguenza al calo della natalità, come già affrontato dal Direttore Editoriale de La Ragione, Davide Giacalone...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza