cerca CERCA
Venerdì 02 Dicembre 2022
Aggiornato: 05:35
Temi caldi

spionaggio

alternate text

Spionaggio, confermata ‘doppia giurisdizione’ per Biot

La Cassazione conferma “la diversità delle due incriminazioni” per Walter Biot, “l’una attuata con finalità politica e l’atra militare, con possibile autonoma rilevanza giuridica dello spionaggio o della semplice consegna di atti o documenti riservati attuati con fini diversi”. Lo scrivono i giudici della prima sezione penale della Cassazione nelle motivazioni della sentenza con cui lo scorso 31 maggio hanno confermato la ‘doppia’ giurisdizione, sia ordinaria che militare, nel caso Biot, il capit...

alternate text

Caso Biot, nessun segreto di Stato: documenti saranno acquisiti a processo

Nessun segreto di Stato sui documenti, anche quelli classificati, riguardanti il processo a Walter Biot, l'ufficiale della Marina militare italiana arrestato nel marzo dell’anno scorso e accusato di aver dato documenti Nato ad un funzionario dell'ambasciata russa. I documenti saranno acquisiti dai giudici della Corte di assise di Roma dove si sta svolgendo il processo a porte chiuse e i giudici hanno fissato un rinvio al 15 settembre per dare tempo alla Procura di depositare gli atti e i document...

alternate text

Caso Biot, la Cassazione: resta la ‘doppia’ giurisdizione, militare e ordinaria

Resta la ‘doppia’ giurisdizione nel caso Biot, sia ordinaria che militare. I giudici della prima sezione penale della Corte di Cassazione hanno dichiarato inammissibile il conflitto di giurisdizione sul caso di Walter Biot, il capitano di fregata arrestato dai carabinieri del Ros nel marzo di un anno fa con l'accusa di spionaggio per aver passato documenti segreti a un funzionario russo in cambio di cinquemila euro. Il conflitto denunciato dall’avvocato Roberto De Vita, difensore di Biot, era sta...

alternate text

Usa, Pompeo: "Consolato Cina a New York hub per spionaggio"

Il consolato di Pechino a New York è ''un centro per lo spionaggio del Partito comunista''. Lo ha dichiarato il Segretario di Stato americano Mike Pompeo in un'intervista al New York Post. ''Sono impegnati in attività che vanno oltre la normale diplomazia'', ha detto Pompeo, citando ''quel tipo di cose che assomigliano a ciò che fanno le spie''.

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza