cerca CERCA
Giovedì 16 Settembre 2021
Aggiornato: 19:53
Temi caldi

spread

alternate text

Borsa, Ftse Mib chiude in rialzo

Con un rialzo nella prima seduta dell’ottava, riparte l’attacco del Ftse Mib alla soglia dei 26 mila punti. Grazie ai rialzo delle utilities (+1,33% di Terna, +1,09% di Hera, +1% di Enel) e degli energetici (+1,38% di Eni, +1,44% di Saipem e +1,46% di Tenaris), il Ftse Mib ha chiuso a 25.757,83 punti, +0,16% rispetto al dato precedente.

alternate text

Borsa, l’ottava del Ftse Mib si chiude in positivo

Grazie al buon andamento dei titoli del comparto industriale e finanziario, l’ultima seduta della settimana della Borsa di Milano si è chiusa in territorio positivo. Il miglioramento del sentiment degli operatori è da ricondurre al ritorno degli acquisti sulle borse Usa, alle indicazioni positive arrivate dall’economia reale e, soprattutto, alle rassicurazioni sulla prosecuzione della politica monetaria espansiva arrivate dai banchieri centrali.

alternate text

Borsa, Ftse Mib sopra la parità, spread in rosso

L’avvio positivo di Wall Street permette alle borse europee in generale, ed a Piazza Affari in particolare, di chiudere la seduta con il segno più. Indicazioni positive prima dell’avvio delle contrattazioni sulle borse Usa sono arrivate dall'aggiornamento relativo le nuove richieste di sussidio di disoccupazione,scese ai minimi dall’inizio della pandemia a 444 mila unità.

alternate text

Borsa, Ftse Mib sopra la parità, spread stabile

Nonostante le indicazioni decisamente maggiori delle stime arrivate dall’inflazione a stelle e strisce, che avvicinano il processo di normalizzazione della politica monetaria (anche se la Federal Reserve ha più volte garantito che i rialzi vanno considerati temporanei), le borse europee hanno terminato la seduta con il segno più.

alternate text

Piazza Affari chiude in rialzo

Le indicazioni arrivate dal mercato del lavoro USA spingono al rialzo Piazza Affari. I dati più importanti del mese, quelli relativi tasso di disoccupazione e nuove buste paga negli Stati Uniti, sono risultati peggiori del consenso: il primo è salito dal 6 al 6,1 per cento mentre le seconde, stimate in aumento di circa 1 milione di unità, sono cresciute di 266 mila unità.

alternate text

Borsa, Ftse Mib poco mosso, spread in aumento

Chiusura di poco sotto la parità per la borsa di Milano nel giorno del via libera del Consiglio dei Ministri al Documento di economia e finanza e alla richiesta di un nuovo scostamento di bilancio per 40 miliardi di euro.

alternate text

Borsa, Ftse Mib poco mosso, spread in riduzione

Chiusura di seduta di poco sopra la parità per la borsa di Milano, stretta tra le tensioni relative i vaccini dopo lo stop al farmaco sviluppato da Johnson & Johnson ed i numeri da record annunciati da JPMorgan e Goldman Sachs: la prima ha chiuso i primi tre mesi con un utile 14,3 miliardi di dollari, cinque volte il dato 2020, mentre la seconda ha evidenziato un’ultima riga di conto economico passata da 1,2 a 6,83 miliardi.

alternate text

Borsa, Ftse Mib e spread in rosso

Le vendite sui titoli del comparto bancario e di quello energetico spingono al ribasso la borsa di Milano. All’interno del primo comparto, che fa registrare una debolezza generalizzata anche nel resto d’Europa, spicca l’andamento negativo di UniCredit (-3,36%), il -2,15% di Banco Bpm ed il -1,63% di Intesa Sanpaolo.

alternate text

Borsa, Ftse Mib e spread in aumento

A dispetto dello stop al vaccino di AstraZeneca, le borse europee si mettono in scia di una Wall Street che continua a macinare record. Nel corso della prima parte indicazioni positive per le borse UE sono arrivate dall’aggiornamento relativo l’indice tedesco Zew, salito a marzo da 71,2 a 76,6 punti.

alternate text

Ftse Mib chiude la settimana in rialzo

Le borse europee chiudono in positivo una seduta altalenante. Sopra la parità anche il listino milanese, sempre alle prese con le consultazioni per la formazione del nuovo governo. Alle 19 il premier incaricato Mario Draghi si recherà dal presidente della Repubblica per presentare la lista dei ministri.

alternate text

Borsa Milano prende fiato, spread stabile

Dopo tante giornate all’insegna degli acquisti, le borse europee hanno approfittato della giornata di oggi per prendere fiato. Il focus resta sempre incentrato sulla campagna vaccinale e sugli stimoli fiscali negli Stati Uniti mentre all’interno dei confini nazionali il protagonista indiscusso è sempre Mario Draghi che, alle prese con le consultazioni, giovedì potrebbe salire al Quirinale con la lista dei ministri.

alternate text

Spread e rendimenti Btp in aumento con incertezze Governo

L'eventualità di una crisi di Governo nelle prossime ore comincia ad allargare la forbice dello spread tra Btp e Bund tedeschi, che nel pomeriggio sale a 113 punti, dai 106 della vigilia. L'aumento più evidente, però, è quello del rendimento del Btp decennale, ieri in area 0,54% e oggi salito rapidamente allo 0,66%. L'incertezza politica, alimentata dalla battaglia che Italia Viva sta conducendo da diverse settimane, potrebbe arrivare al culmine in serata, quando è convocato un consiglio dei mini...

alternate text

Tutti i vantaggi degli investimenti finanziari per guadagnare

Milano, 14/12/2020 - Gli investimenti finanziari sono dei procedimenti che un investitore mette in atto per far fruttare un capitale, che, per esempio, può essere costituito dai suoi risparmi. Di norma gli investimenti finanziari vengono realizzati per mezzo di alcuni strumenti ben precisi. Si tratta infatti di negoziare, spesso online, diversi prodotti. Gli asset infatti che possono essere coinvolti sono di diverso genere e possono comprendere azioni, criptovalute, materie prime, CFD e molto alt...

alternate text

Borsa: le elezioni Usa fanno bene al mercato, Piazza Affari chiude in netto rialzo

Seconda seduta consecutiva di forti acquisti per le borse europee. I titoli legati alle risorse di base ed il comparto bancario, spinto dai numeri di Bnp Paribas, hanno permesso ai listini europei di chiudere la seduta dell’Election Day statunitense con il segno più. Da sempre nemici dell’incertezza, gli operatori temono un risultato in bilico e stanno scommettendo su un esito netto della consultazione elettorale.

alternate text

Borsa: Piazza Affari chiude a +2,02%, bene lo spread

Chiusura di seduta in ampio territorio positivo per l’azionario europeo, spinto nella seconda parte anche dal forte ritorno degli acquisti sui listini a stelle e strisce. A Milano, dove il Ftse Mib si è fermato a 19.771,32 punti, +2,02% rispetto al dato precedente, spicca il +2,38% messo a segno da Enel, che ha annunciato il riacquisto di obbligazioni ibride per un nominale complessivo di 250 milioni di sterline.

alternate text

Borsa: Piazza Affari debole, Tiscali spicca il volo

Dopo il miglior mese di agosto dal 2009, le borse europee hanno iniziato settembre all’insegna della prudenza. Nonostante una partenza positiva, il nostro Ftse Mib ha terminato in calo dello 0,2% a 19.595,02 punti appesantito dai bancari e dai titoli del comparto industriale (-1,5% per lo spread Italia-Germania a 146 punti base).

alternate text

Piazza Affari negativa, spread in aumento

Dopo una prima parte in positivo, il listino di Piazza Affari ha ritracciato i guadagni per chiudere di poco sotto la parità. A favorire la prudenza sulla borsa di Milano, e sulle altre piazze finanziarie europee, è stato l’avvio degli scambi a Wall Street, dove gli operatori stanno mostrando una certa dose di nervosismo in attesa di novità dal fronte vaccino: il direttore dell’Oxford Vaccine Group ha detto che per il farmaco sviluppato da AstraZeneca la richiesta di approvazione non arriverà pri...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza