cerca CERCA
Mercoledì 29 Giugno 2022
Aggiornato: 18:07
Temi caldi

terapia intensiva

In pazienti Covid trattati con Ecmo mortalità +20% rispetto a quelli con influenza AH1N1

Uno studio italiano rivela che la mortalità dei pazienti trattati in terapia intensiva con Ecmo per insufficienza respiratoria da polmonite Covid -19 è maggiore del 20% rispetto a quella osservata nei pazienti affetti da influenza A H1N1. Lo studio, pubblicato sulla rivista ‘Critical Care’ e coordinata da gruppo di ricerca della Terapia Intensiva universitaria dell'ospedale Molinette della Città della Salute di Torino, ha visto la partecipazione di sette terapie intensive italiane ed ha portato a...

alternate text

Covid, Governatore Musumeci: "Aspettavamo zona arancione in Sicilia da qualche settimana"

“Non è una novità. L’aspettavamo già da qualche settimana e inesorabilmente è arrivata perché come sapete tutto è legato ai posti in terapia intensiva e sub intensiva”. Lo ha detto il Presidente della Regione siciliana Nello Musumeci incontrando i giornalisti a Catania in riferimento al passaggio in zona arancione della Sicilia in merito all’emergenza Covid.

alternate text

Allarme chirurghi: '50-80% interventi in meno, situazione drammatica'

“Posti letto di chirurgia dimezzati, blocco dei ricoveri in elezione, terapie intensive riconvertite per i pazienti Covid, infermieri e anestesisti delle sale operatorie trasferiti ai reparti Covid. E così l’attività chirurgica in tutta Italia è stata ridotta nella media del 50% con punte dell’80%, riservando ai soli pazienti oncologici e di urgenza gli interventi. Ma spesso non è possibile operare neanche i pazienti con tumore perché non si ha la disponibilità del posto di terapia intensiva nel ...

alternate text

Covid, primario Niguarda: "In terapie intensive Lombardia 70% non vaccinati"

I reparti di terapia intensiva degli ospedali della Lombardia "ospitano circa il 70% di pazienti non vaccinati e il 30% di pazienti vaccinati". Lo afferma Roberto Fumagalli, direttore della Terapia intensiva dell'ospedale Niguarda di Milano. "Bisogna però considerare -sottolinea- che il numero il pazienti vaccinati è clamorosamente più elevato di quelli non vaccinati". Inoltre "circa il 10% dei soggetti vaccinati sviluppa comunque la malattia e una percentuale nettamente più elevata di non vacci...

alternate text

Covid, Slovenia teme scenario Bergamo: occupato 92% letti terapia intensiva

Lockdown imminente in Slovenia, dove il 92 per cento dei letti dei reparti di terapia intensiva sono occupati. Lo ha annunciato il ministro della Sanità Janez Poklukar, paragonando la situazione slovena a quella dell'Italia all'inizio della pandemia. "Mentre abbiamo guardato con paura alla vicina Italia all'inizio dell'epidemia, ora siamo a un punto critico a causa dei bassi tassi di vaccinazione e potremmo facilmente avere uno scenario come quello di Bergamo", ha detto Poklukar.

alternate text

Covid Italia, "per 1-2 mesi terapie intensive piene"

"Almeno per 1-2 mesi le terapie intensive saranno ancora piene. Questo è quello che possiamo prevedere vedendo l'andamento epidemiologico e quello che ci riferiscono i vari ospedali. Solo tra due mesi, forse, potremmo vedere qualche posto letto in più libero nelle rianimazioni". Lo sottolinea all'Adnkronos Salute Alessandro Vergallo, presidente del sindacato dei medici anestesisti e rianimatori Aaroi-Emac, facendo il punto sulla situazione delle rianimazione degli ospedali italiani.

alternate text

Terapia intensiva, 11 regioni oltre soglia critica: ecco quali

Nell'Italia de coronavirus, tornano di nuovo sotto pressione i reparti di terapia intensiva in molte regioni che, dopo alcune settimane di 'tregua', superano ancora la soglia critica di occupazione dei posti letti per pazienti Covid-19 fissata al 30% dal ministero della Salute. Se la media nazionale è stabile, ormai dal 23 dicembre, esattamente sul 30% (ad eccezione di un lieve calo al 29% registrato il 30 dicembre), sono ben 11 le regioni a 'sforarla', con la punta massima registrata dalla Provi...

alternate text

Coronavirus: in Campania 691 casi, 28 morti e 1.097 guariti

Sono 691 i nuovi casi di coronavirus emersi nelle ultime 24 ore in Campania dall'analisi di 9.662 tamponi. Dei 691 nuovi positivi, 95 sono sintomatici e 596 sono asintomatici. Il totale dei casi di Covid-19 registrati in Campania dall'inizio della pandemia sale a 181.259, mentre sono 1.917.679 i tamponi complessivamente esaminati. Sono 28 i nuovi decessi inseriti dall'Unità di crisi della Regione Campania nel bollettino odierno: in una nota viene specificato che, di questi, 6 sono i decessi avven...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza