cerca CERCA
Lunedì 08 Marzo 2021
Aggiornato: 22:13
Temi caldi

terapie intensive

alternate text

Lombardia zona arancione? Preoccupazione dei rianimatori

"Siamo preoccupati" dalla prospettiva del passaggio della Lombardia da zona rossa ad arancione. "L'allentamento delle restrizioni sicuro porterà a un aumento dei ricoveri, è matematico. Difficile dire se il sistema regge. Adesso vediamo una foto di quel che succedeva 15 giorni fa, se da lunedì si allenta noi vedremo comunque che i numeri continuano a scendere e potrebbe darci una falsa sicurezza. In questa pandemia bisogna prendersi del tempo fra le azioni intraprese e la risposta". E' la rifless...

alternate text

Covid Campania, "tenuta nei ricoveri di terapia intensiva"

"Si registra negli ultimi giorni una tenuta nei ricoveri di terapia intensiva, e tendenzialmente, un lieve abbassamento, in percentuale con il numero dei tamponi eseguiti, del numero dei positivi". Lo dichiara in una nota l'Unità di crisi della Regione Campania.

alternate text

Coronavirus, in 13 regioni già occupati in terapia intensiva posti 'no Covid'

Tredici regioni stanno già utilizzando i posti letto di terapia intensiva che dovrebbero essere dedicati ai pazienti non Covid-19: Provincia autonoma di Bolzano, Lombardia, Umbria, Toscana, Marche, Puglia, Liguria, Emilia Romagna, Valle d'Aosta, Abruzzo, Calabria, Campania e Basilicata. E' quanto emerge dalla 27esima puntata dell'Instant Report Covid-19 dell'Alta scuola di economia e management dei sistemi sanitari (Altems) dell'Università Cattolica.

alternate text

Arcuri: "Numero preoccupante è ricoveri in ospedale non terapie intensive"

''In queste ore il numero più preoccupante è il numero dei ricoverati negli ospedali, non soffriamo ancora quanto a terapie intensive, non dobbiamo farci spaventare dal numero dei contagi perché il 94% ieri era in isolamento domiciliare. A marzo era il 51%. Gli ospedali rischiano l'entropia''. Lo ha detto il commissario straordinario all'emergenza coronavirus Domenico Arcuri a SkyTg24 Economia.

alternate text

Covid Lombardia, "velocità contagio spaventa"

"Quello che ci spaventa non sono i numeri dei contagi, ma la velocità con la quale i numeri cambiano. I numeri crescono molto rapidamente e questo ci deve portare a prendere rapidamente i provvedimenti del caso". Lo ha detto Antonio Pesenti, coordinatore dell'Unità di crisi della Lombardia per le terapie intensive, intervistato ad 'Agorà' su Rai 3 in merito alla situazione di Covid-19 nella regione. "La velocità ci sorprende. E' veramente molto alta", ha ribadito lasciando trasparire commozione.

alternate text

Miozzo: "Terapie intensive rischiano saturazione, agire sui trasporti"

“Abbiamo un'evoluzione critica dei numeri di contagiati giornalieri, di sovraccarico dei servizi sanitari a partire dalle strutture di ricovero e dei reparti di terapia intensiva e malattie infettive e del territorio. Con l'attuale evoluzione dell'indice di trasmissione le strutture sanitarie, soprattutto in alcune regioni, rischiano di giungere alla saturazione. Per questa ragione è indispensabile, urgente e prioritario rafforzare la medicina territoriale con il coinvolgimento dei medici di medi...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza