cerca CERCA
Giovedì 06 Maggio 2021
Aggiornato: 00:31
Temi caldi

terrorismo

Terrorismo: Bifo Berardi (PotOp), 'italiani infami? Ho sbagliato, ma vendetta interminabile'

"La mattina del 30 aprile pedalavo sulla mia vecchia bicicletta e meditavo, con immensa tristezza e un po’ di rabbia. Meditavo sul libro che ho letto negli ultimi giorni, Marcia su Roma e dintorni, di Emilio Lussu, parlamentare socialista aggredito dai fascisti, arrestato dalle autorità italiane, confinato nell’isola di Lipari e infine fuggito all’estero per sfuggire agli aguzzini. Un libro bellissimo che consiglio a coloro che vogliono capire cosa sia stato il fascismo e cosa sia l’identità nazi...

Terrorismo, Bifo Berardi (ex Potere Operaio): "Sete vendetta dimostra infamia popolo italiano"

"Il popolo italiano è un popolo di infami. Lo sapevamo già. La sete di vendetta è soltanto la dimostrazione della infamia del popolo italiano. Quasi senza eccezioni". Così all’AdnKronos, a commento dell’arresto degli ex terroristi in Francia, Franco "Bifo" Berardi, negli anni ’60 militante politico di ''Potere operaio'' e storico leader del "Settantasette bolognese".

Terrorismo, Persichetti: "Io unico ex terrorista estradato da Francia, esilio è già quasi pena"

"Questo Paese appena cinque anni dopo la guerra ha dato amnistia e indulto a membri delle bande di fascisti che torturavano. E vogliamo parlare dell'armadio della vergogna? Sembra che solo i reati degli anni '70 siano imprescrittibili, perché i protagonisti di quegli anni sono i vinti della storia". A parlare all'Adnkronos è Paolo Persichetti, negli anni '80 nelle Brigate Rosse-Unione dei Comunisti, primo (e unico, al momento) ex terrorista estradato in Italia dalla Francia, che, commentando gli ...

alternate text
alternate text

Terrorismo, avvocato ex Br in Francia: "Voltare pagina, Italia conceda amnistia"

"Non capisco come in Italia non si riesca, come è successo in altre questioni storiche, a concedere l'amministia per delle vicende vecchie di oltre 40 anni. E' incomprensibile. Ci vuole una pacificazione, servono misure di amnistia". Ad affermarlo all'Adnkronos è l'avvocata francese Irène Terrel, storico difensore di molti dei fuoriusciti italiani della lotta armata commentando l'incontro tra il ministro della Giustizia Marta Cartabia e il suo omologo francese Eric Dupond-Moretti, durante il qual...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza