cerca CERCA
Martedì 26 Ottobre 2021
Aggiornato: 05:23
Temi caldi

tortura

alternate text

Msf: "In un giorno 800 migranti sbarcati a Lampedusa"

"Tra i migranti sbarcati ci sono anche malati oncologici che non si possono curare nei paesi da cui scappano, ma la stragrande maggioranza è vittima di torture e violenze". Alida Serrachieri è project medical referent di Medici senza frontiere a Lampedusa e da settimane trascorre molte ore del giorno e della notte sul molo Favaloro ad accogliere migranti. "Dalla mezzanotte ad ora sono arrivate oltre 800 persone", spiega in una intervista all'Adnkronos. Ma qual è la situazione sanitaria? "Molti di...

alternate text

Carceri, a Siena primo processo per tortura: 5 agenti della penitenziaria a giudizio

Al Tribunale di Siena si celebrerà il primo processo in Italia dove si contesta a degli appartenenti alle forze dell'ordine il reato di tortura. Il gup del Tribunale della città del Palio, Roberta Malavasi, ha rinviato a giudizio 5 agenti di polizia penitenziaria, tre ispettori e due assistenti, che prestavano servizio nel carcere di Ranza, a San Gimignano (Siena), accusati di aver picchiato un detenuto tunisino durante un trasferimento di cella, l'11 ottobre 2018. Le contestazioni erano di lesio...

alternate text

Sequestra donna e la tortura per 24 ore, fermato 36enne

Un uomo di 36 anni, residente a Monza, è stato fermato dai carabinieri con l'accusa di aggressione, sequestro di persona e tortura nei confronti di una donna di 42 anni. La vicenda risale alla notte tra il 26 e il 27 settembre scorsi, quando l'uomo, impiegato di banca, dopo aver trascorso la serata con la vittima, a seguito di una discussione per futili motivi l'ha minacciata di morte puntandole un coltello alla gola, privandola del telefono cellulare, delle chiavi di casa e dell'auto.

alternate text

"Mo' l'abbiamo ucciso", l'intercettazione di un pestaggio inflitto a spacciatore

“Quando ho visto quel sangue per terra, ho detto: ‘Mo’ l’abbiamo ucciso…’”. Parlava così, intercettato, l’appuntato dei carabinieri in servizio alla stazione Levante di Piacenza arrestato oggi nell’ambito dell’inchiesta della locale procura che ha portato anche al sequestro della caserma di via Caccialupo, a proposito del pestaggio inflitto a uno spacciatore di nazionalità nigeriana arrestato poco prima.

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza