cerca CERCA
Mercoledì 23 Giugno 2021
Aggiornato: 22:59
Temi caldi

vertice Ue

alternate text

Ue, Paragone: "Esultanze Conte? Accordo tutt'altro che positivo"

"Le esultanze di Conte stonano con un accordo tutt'altro che positivo: più prestiti e meno trasferimenti, tempi lunghi e il controllo degli altri Paesi su come gestiremo la nostra fetta (neanche troppo grossa)". Questo, su Facebook, il commento del senatore ex M5S Gianluigi Paragone all'accordo raggiunto in Consiglio Europeo sul Recovery Fund.

alternate text

Recovery, Monti: "Ue c'è e ha saputo reagire"

"Accordo molto positivo, l'Europa esiste e ha saputo reagire a una situazione di estrema difficoltà e ha saputo tenere insieme Paesi reciprocamente riottosi. Al di là dei dettagli, la cosa che era in dubbio e che invece per fortuna si è verificata è che l'Europa ha saputo reagire e da oggi Cina, Russia e Usa devono essere meno baldanzosi. L'Europa è qui ed esiste". Così il senatore Mario Monti sull'accordo sul recovery fund, ospite di Agorà.

alternate text

Recovery, accordo raggiunto

Dopo un vertice Ue fiume con duello Conte-Rutte sulla governance, la sintesi in tarda notte e l'accordo all'alba. Per l'Italia 209 miliardi di euro: cosa prevede l'intesa. Conte: "Ora possiamo far ripartire il Paese. Michel: "Ce l'abbiamo fatta, Europa forte e unita". Merkel: "Sono molto sollevata". Macron: "Compromessi in accordo, ma proporzionati e necessari". Rutte: "Accordo tutela interessi Olanda"

alternate text

Vertice Ue, von der Leyen: "Tempo di un compromesso costruttivo"

"I cittadini europei stanno aspettando un piano di ripresa forte. Il mondo ci sta guardando. Dopo 4 giorni di intense trattative, è tempo di passare a un compromesso costruttivo" al Consiglio Europeo. Lo scrive su Twitter la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen.

alternate text

Vertice Ue, fonti Lega: "Fondi solo dal 2021 e con troppi vincoli"

"A sei mesi dall'inizio dell'emergenza, dopo quattro giorni di dramma e di grancassa, si arriverebbe a una cosiddetta "potenza di fuoco": 1) da ripartire tra tutti i Paesi e ben ridotta rispetto ai fantastici annunci di Conte che in maggio ci "vendeva" 500 miliardi a fondo perduto, oltreutto come "primo passo" 2) spalmata su 4 anni, con i primi soldi a partire dal 2021! 3) da compensare con quanto già l'Italia versa all'Europa (15 miliardi all'anno) 4) da spendere come vogliono loro e con ricatti...

alternate text

Recovery, nella bozza spunta il 'regalo' all'Olanda

Nelle pieghe della 'negobox' sul pacchetto Mff 2021-27 e Next Generation Eu inviata dal presidente del Consiglio Europeo Charles Michel spunta il 'regalino' all'Olanda. Il premier Mark Rutte, che è tra i protagonisti del Consiglio Europeo in corso, se le indicazioni della negobox saranno confermate, potrà tornare in patria, e affrontare le elezioni nel 2021, non solo con un rebate sostanzioso (1,92 mld di euro l'anno in meno da versare al bilancio Ue), ma anche con un aumento dei costi di raccolt...

alternate text

Vertice Ue, D'Incà: "Per Italia si profila accordo importantissimo"

"Si tratta di un accordo importantissimo per il nostro Paese. Se le cifre indicate saranno confermate, si tratterebbe di un risultato mai visto prima". Lo ha detto il ministro dei Rapporti con il Parlamento, Federico D'Incà, commentando a "Stasera Italia news" su Retequattro, l'intesa sul Recovery plan che si va profilando al Consiglio europeo.

alternate text

Recovery, ecco la bozza: 208,8 miliardi all'Italia

La proposta di compromesso inviata dal presidente del Consiglio Europeo Michel alle delegazioni: Rrf sale a 672,5 miliardi, il totale del piano resta a 750 miliardi. Su piani nazionali voto a maggioranza in Consiglio. Cosa prevede la 'negobox' per l'Italia. Nel nuovo piano spunta anche il 'regalo' all'Olanda. Conte: "C'è stata svolta, sono ottimista" (VIDEO). Merkel: "Accordo possibile". Rutte: "Ieri sera ho pensato 'è finita', ora soddisfatto"

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza