cerca CERCA
Mercoledì 18 Maggio 2022
Aggiornato: 16:04
Temi caldi

zona euro

alternate text

Bce, possibile forte ripresa nel 2022 ma attenti a spread e inflazione

Dopo la crisi legata al Covid, "la ripresa dell’economia dell’area dell’euro prosegue e il mercato del lavoro sta migliorando ulteriormente, grazie all’ingente sostegno delle politiche economiche" ma è "probabile che la crescita rimanga contenuta nel primo trimestre del 2022, dato che l’ondata pandemica in corso continua a gravare sull’attività economica". E' moderatamente ottimista lo scenario tracciato dalla Bce nel suo Bollettino Economico, in cui prevede che "oltre il breve periodo, nell’area...

alternate text

La Bce spinge al ribasso le borse, banche positive

Dal meeting della Banca Centrale Europea è emerso quello che gli analisi andavano dicendo da un po’: nell’anno corrente anche la banca centrale di Eurolandia potrebbe incrementare il costo del denaro. Se fino all’ultimo meeting Christine Lagarde & Co. avevano fermamente negato questa eventualità nell’anno corrente, da oggi siamo ufficialmente nel territorio in cui si valuteranno i dati e si deciderà sul da farsi.

alternate text

Cala il divario dei prezzi dell'elettricità per imprese italiane in area euro

Il 2020 segna anche per le imprese un miglioramento della situazione per tutte le classi. Per la prima volta anche i prezzi per i clienti industriali della penultima classe (da 20 a 70 MWh di consumo annuo) presentano un differenziale negativo rispetto ai prezzi dell’Area euro (-3%, contro il +15% del 2019), mentre l’ultima classe (da 70 a 150 MWh) torna al segno meno, anche in misura consistente (-16%) dopo il +6% del 2019. E' quanto emerge dalla Relazione annuale dell'Arera.

alternate text

Disoccupazione in eurozona stabile a 8,1% a gennaio

Il tasso di disoccupazione della zona euro è rimasto invariato a gennaio, ha riferito giovedì l'Eurostat. Il tasso di disoccupazione è rimasto stabile all'8,1% e in aumento rispetto al 7,4% dello stesso periodo dell'anno scorso. Si prevedeva che il tasso sarebbe salito all'8,3%.

alternate text

Ue peggiora le stime, Pil Italia -11,2% nel 2020

La Commissione Europea rivede al ribasso le previsioni sull'andamento dell'economia italiana, colpita dagli effetti della pandemia di Covid-19. Pil Eurozona -8,7% nel 2020. Dombrovskis: "Crisi peggiore del previsto, serve Recovery ambizioso". Gentiloni: "Pandemia devastante, subito Recovery". Ocse: con nuova ondata, Italia oltre 12,4% disoccupazione in 2020

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza