cerca CERCA
Giovedì 20 Gennaio 2022
Aggiornato: 12:08
Temi caldi

Taglio vitalizi anche nelle Regioni

03 aprile 2019 | 19.26
LETTURA: 3 minuti

Salvini: "Stop privilegi". Di Maio: "Giornata storica"

alternate text
(Fotogramma/Ipa)

"E’ stata raggiunta l’intesa sul taglio dei vitalizi con le Regioni: abbiamo raggiunto un traguardo storico". E’ quanto annuncia la ministra degli Affari regionali Erika Stefani, al termine della Conferenza Stato-Regioni convocata al palazzo della Stamperia. Per Stefani, "si tratta di un'intesa che si è basata sulla interlocuzione fondata sul principio della leale collaborazione. Abbiamo raggiunto un risultato storico, è stata detta la parola fine sui benefici odiosi che oramai erano anacronistici".

"Con questo intervento - spiega Erika Stefani - parifichiamo e poniamo sullo stesso piano i consiglieri regionali con il trattamento dei parlamentari. Oggi, siamo in un mondo dove una certa concezione di casta non deve più esistere: siamo tutti dei lavoratori, tutti dobbiamo essere trattati in eguale maniera e tutti dobbiamo darci da fare e investire sul futuro del Paese". Stefani sottolinea che "si tratta di un taglio consistente". Quanto alle cifre, "sono state fatte delle proiezioni e quando avremo i dati comprensivi anche delle Regioni a statuto speciale li daremo. Considerando solo quelle a statuto ordinario, parliamo di un risparmio superiore ai 20 milioni di euro". Prosegue la ministra: "E’ un meccanismo basato su un sistema contributivo, per cui si riceve in base a quanto è stato versato, parificando i consiglieri regionali ai parlamentari".

"Oggi è un'altra giornata storica. Da ricordare. Dopo il taglio dei vitalizi in Parlamento, abbiamo trovato un'intesa sul taglio dei vitalizi anche nelle Regioni, dove verrà applicato il metodo contributivo, come accade per qualsiasi altra persona normale. Questo consentirà di risparmiare circa 150 milioni di euro in 5 anni" ha detto il vicepremier e ministro del Lavoro Luigi Di Maio. "Ringrazio le Regioni per aver compreso la necessità di dare un segnale diverso - ha aggiunto - Il cambiamento c'è e lo stiamo vedendo, ma la strada è ancora lunga. Quello odierno è un altro passo avanti. Non ci fermiamo".

"Taglio di sprechi e privilegi, con la Lega si passa dalle parole ai fatti. Ne sono orgoglioso" ha commentato il vicepremier e ministro dell'Interno, Matteo Salvini.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza