cerca CERCA
Lunedì 02 Agosto 2021
Aggiornato: 22:21
Temi caldi

Tar Lazio: "Bocciatura direttori musei dopo analisi accurata"

06 giugno 2017 | 16.11
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Carmine Volpe, presidente Tar Lazio - Adnkronos

"È evidente che le motivazioni delle decisioni emesse sulla 'bocciatura' di alcuni direttori dei musei sono il frutto di un percorso logico ed argomentativo molto articolato, che denota comunque un approfondimento serio e accurato della questione". Così il presidente del Tar del Lazio, Carmine Volpe, commenta all'Adnkronos la recente decisione del tribunale amministrativo che - accogliendo il ricorso di due candidati alle posizioni di direzione di musei di Mantova, Modena, Taranto, Napoli e Reggio Calabria - ha ritenuto che le procedure di selezione fossero viziate in più punti. I ricorsi sulla questione "sono stati decisi in poco più di un anno", precisa.

"È bene chiarire - spiega Volpe - che tra le prerogative del presidente del Tar Lazio non rientra quella di controllare, attraverso forme di sindacato ispettivo, le scelte e le valutazioni interpretative che sono alla base delle decisioni adottate dai colleghi del Tribunale". D'altra parte "ciascun magistrato, secondo la Costituzione, è soggetto esclusivamente alla legge e non certo a gerarchie interne". Il controllo "è poi rimesso in sede di appello al Consiglio di Stato, al quale, tra l'altro, il ministero competente (dei Beni culturali, ndr) si è già rivolto", aggiunge. "E chiedendo la sospensiva della sentenza con decreto del presidente, che poi ha respinto la domanda", conclude.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza