cerca CERCA
Venerdì 01 Luglio 2022
Aggiornato: 09:55
Temi caldi

Taranto: Vendola, mafia disumana, si rischia ritorno agli anni peggiori

18 marzo 2014 | 11.53
LETTURA: 2 minuti

''Credo che lo Stato debba reagire di fronte a una strage così efferata che ancora una volta dimostra quanto la modalità operativa delle mafie abbia dentro di sé un codice di disumanità e di barbarie assoluta". Lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, parlando oggi a Bari con i giornalisti dell'agguato avvenuto ieri sera a Palagiano, vicino Taranto nel quale sono stati uccisi un uomo, una donna ed un bambino di 4 anni.

"Non si è esitato a fare strage, ad uccidere donne e bambini per colpire un obiettivo", ha aggiunto. "Per Taranto - ha proseguito Vendola - e' un drammatico risveglio. Forse questo e' un momento in cui in tante parti d'Italia occorrerebbe fare il punto sulla capacità della mafia d'intercettare il disagio sociale e di ricostruire il controllo del territorio. Le forze dell'ordine, la magistratura facciano piena luce, consegnino alla giustizia gli autori di questa strage. Ma tutti quanti noi siamo chiamati a compiere una riflessione sui rischi del ritorno degli anni peggiori in una citta' come Taranto e non solo".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza