cerca CERCA
Martedì 09 Agosto 2022
Aggiornato: 09:30
Temi caldi

Tassista aggredito a Milano, in corso procedura accertamento morte cerebrale

25 febbraio 2014 | 16.28
LETTURA: 2 minuti

alternate text

La commissione medico legale dell'ospedale Niguarda è stata convocata oggi per l'inizio della procedura di accertamento di morte cerebrale di Alfredo Famoso, il tassista di 68 anni ricoverato nel nosocomio milanese dopo l'aggressione di domenica sera. La procedura è iniziata alle 14 e si concludera' intorno alle 20.

Mercoledì intanto sarà interrogato Davide Guglielmo Righi, il 48enne consulente informatico accusato di tentato omicidio. Fermato lunedì pomeriggio nella sua abitazione in via Plinio, Righi sarà ascoltato dal gip. L'accusa è di tentato omicidio volontario con il dolo eventuale, un reato che contempla il 'rischio' preso dal 48enne durante l'aggressione.

Quando il tassista ha frenato a pochi centimetri dall'uomo e dalla sua compagna incinta di 8 mesi che stavano attraversando sulle strisce pedonali, Righi ha prima lanciato una confezione di quattro bottiglie di acqua contro il taxi, colpendo lo specchietto, poi ha inveito contro l'uomo alla guida che, una volta sceso dall'auto avrebbe replicato con toni animati, secondo quanto raccontato da alcuni automobilisti. Righi ha poi afferrato una bottiglia d'acqua e ha colpito al volto il tassista 68enne che si sarebbe accasciato andando a sbattere contro la ruota di scorta di un Suv, per poi sbattere contro l'asfalto. Bisognerà dunque attendere con ogni probabilità mercoledì per conoscere la versione dell'aggressore.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza