cerca CERCA
Mercoledì 16 Giugno 2021
Aggiornato: 02:32
Temi caldi

Tav

Tav, il sì dell'Italia all'Ue

27 luglio 2019 | 07.53
LETTURA: 2 minuti

Inviata ieri sera la lettera firmata dal Mit che conferma l'intenzione di proseguire nella realizzazione della Torino-Lione. Binari blindati per i treni diretti in Susa, e intanto i manifestanti incontrano i gilet gialli

alternate text
(Afp)

L’Italia ha inviato ieri in serata alla Ue la lettera con cui conferma l’intenzione di proseguire nella realizzazione della Torino-Lione. Nelle scorse settimane la Commissione europea aveva chiesto a Italia e Francia di chiarire le rispettive posizioni sull'opera. "Arrivata all'Ue la lettera del ministero dei Trasporti con cui l'Italia si impegna a completare la Tav. Una buona notizia, così come il rispetto degli impegni con l'Europa", ha annunciato su Twitter il presidente dell'Europarlamento David Sassoli.

Proprio martedì scorso, durante una diretta Facebook, il premier Conte aveva reso nota l'intezione del governo di andare avanti con l'alta velocità: "Non realizzare il Tav - aveva affermato - costerebbe molto più che realizzarlo. E dico questo pensando all'interesse nazionale, che è l'uica ed esclusiva stella polare che guida e guiderà sempre questo governo. Questa è la posizione del governo ferma restando la piena sovranità e autonomia del Parlamento". Nella serata di ier, la lettera all'Europa.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza