cerca CERCA
Giovedì 18 Luglio 2024
Aggiornato: 09:37
10 ultim'ora BREAKING NEWS

TikTok contro Usa, il social presenta documenti inediti prima del ban

ByteDance, con sede in Cina, afferma di aver presentato un piano dettagliato per mitigare i rischi per la sicurezza nazionale, piano che sarebbe stato in gran parte ignorato

TikTok contro Usa, il social presenta documenti inediti prima del ban
21 giugno 2024 | 12.17
LETTURA: 2 minuti

TikTok ha sollevato preoccupazioni riguardo alla mancanza di considerazione da parte del governo degli Stati Uniti di opzioni alternative valide prima di procedere con una legislazione che potrebbe vietare la piattaforma nel paese. La società, il cui proprietario è ByteDance, con sede in Cina, afferma di aver presentato un piano dettagliato per mitigare i rischi per la sicurezza nazionale, piano che è stato in gran parte ignorato quando il Congresso ha approvato una legge con un impatto significativo sulla libertà di espressione. Sia TikTok che un gruppo di creatori presenti sulla piattaforma hanno presentato una mozione, e hanno argomentato il motivo per cui credono che la nuova legge violi il primo emendamento. La corte ascolterà le argomentazioni il 16 settembre, pochi mesi prima della scadenza del 19 gennaio 2025, data entro la quale TikTok dovrà separarsi da ByteDance o affrontare il divieto di operare negli Stati Uniti.

Il "Protecting Americans from Foreign Adversary Controlled Applications Act" vieterebbe effettivamente a TikTok di operare negli Stati Uniti a meno che non si separi da ByteDance entro la scadenza. Il presidente ha la possibilità di estendere leggermente tale scadenza se vede progressi verso un accordo. Tuttavia, separare TikTok non è semplice, data la limitata disponibilità di potenziali acquirenti e il fatto che la legge cinese sull'esportazione probabilmente impedirebbe la vendita del suo prezioso algoritmo. I legislatori che hanno sostenuto il veto ritengono che la vendita sia necessaria per proteggere la sicurezza nazionale, temendo che il governo cinese possa accedere alle informazioni degli utenti statunitensi e che ByteDance possa essere costretta dal governo cinese a manipolare l'algoritmo per diffondere propaganda negli Stati Uniti. TikTok nega che ciò stia accadendo o possa accadere in futuro, affermando che le sue operazioni sono separate da quelle di ByteDance.

I punti principali degli argomenti di TikTok sono già stati delineati nei reclami. Tuttavia, i nuovi documenti offrono una visione più approfondita su come TikTok abbia interagito con il governo degli Stati Uniti nel corso degli anni, presentando piani dettagliati su come pensava di poter mitigare le preoccupazioni sulla sicurezza nazionale pur continuando le sue operazioni. In un'appendice, TikTok ha presentato centinaia di pagine di comunicazioni con il governo degli Stati Uniti, comprese le presentazioni fatte al Comitato sugli Investimenti Esteri negli Stati Uniti (CFIUS) durante la valutazione dei rischi per la sicurezza nazionale legati alla sua struttura proprietaria. Un documento spiega i fondamenti di come il suo algoritmo determina cosa raccomandare agli utenti e un piano dettagliato per mitigare il rischio che i dati degli utenti statunitensi siano accessibili in modo improprio. Include anche la pianta di un "centro di trasparenza dedicato," realizzato in collaborazione con Oracle e non accessibile a ByteDance.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza