cerca CERCA
Mercoledì 19 Gennaio 2022
Aggiornato: 15:31
Temi caldi

Terremoto in Grecia, due morti. Scossa avvertita anche in Calabria e Puglia

17 novembre 2015 | 09.28
LETTURA: 4 minuti

alternate text

Almeno due persone sono morte in seguito al terremoto che ha scosso la Grecia occidentale, provocando anche ingenti danni materiali. Lo riferisce il sito di Ekathimerini che cita le autorità locali. Secondo il Geological Survey degli Stati Uniti (USGC), il sisma è stato di magnitudo 6.5 sulla scala Richter, 6.1 secondo l'Istituto di geodinamica di Atene. L'epicentro è stato localizzato circa cinque chilometri sotto il fondo del mare, pochi chilometri a nordovest dell'isola di Lefkada. Proprio sull'isola si sono registrate le due vittime, una donna anziana uccisa a causa di un crollo nel villaggio di Athani e un'altra donna di 60 anni, rimasta schiacciata da un masso che ha sfondato la sua abitazione a Ponti Vassilikis. Una decina le persone rimaste ferite. La rete stradale dell'isola è stata danneggiata da frane e, per precauzione, oltre alle scuole di Lefkada sono state chiuse anche quelle di Cefalonia. La scossa è stata avvertita distintamente anche ad Atene, a 385 chilometri di distanza.

Il centro di allerta Tsunami dell'Istituto nazionale di Geofisica e vulcanologia ha inviato al dipartimento della Protezione civile un messaggio contenente la valutazione di "non previsione di arrivo sulle coste italiane di un'onda di maremoto tale da creare danni". "Le verifiche effettuate - riferisce in una nota la Protezione civile - hanno segnalato solo la registrazione di un'onda di maremoto di altezza massima di 10 centimetriall'interno del porto di Crotone che non ha provocato alcun effetto".

La scossa di terremoto è stata avvertita anche sulla costa jonica calabrese. Il sindaco di Locri, Giovanni Calabrese, ha reso noto di essersi messo in contatto con il capo della Protezione civile regionale Carlo Tansi, il quale ha rassicurato sulla situazione in Calabria. Nessun pericolo dunque per gli studenti, alcuni dei quali per la paura non si sono presentati a scuola per le lezioni.

Il sisma è stato avvertito anche in Puglia. Una quindicina di telefonate sono giunte stamane dopo le 8,30 alla sala operativa dei Vigili del fuoco di Taranto per la forte scossa di terremoto che ha avuto come epicentro la costa greca jonica. Il tremore è stato avvertito soprattutto negli edifici con piani alti molto diffusi in città. Al momento non si registrano danni.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza