cerca CERCA
Martedì 30 Novembre 2021
Aggiornato: 09:01
Temi caldi

Terrorismo: Australia, incriminato un reclutatore jihadisti

30 settembre 2014 | 08.39
LETTURA: 2 minuti

E' stato incriminato in a Melbourne un australiano di 23 anni accusato di aver reclutato un americano aiutandolo a recarsi in Siria per unirsi alla jihad. La polizia australiana ha detto che ha collaborato con l'Fbi che ha fornito le informazioni che hanno portato oggi a sette diversi raid anti-terrorismo a Melbourne, a cui hanno partecipato 100 agenti. Il vice capo dell'anti-terrorismo australiano, Neil Gaughan, ha detto che l'uomo arrestato avrebbe dato 12mila dollari australiani al cittadino americano per recarsi in Siria dove attualmente si trova per combattere con un gruppo terrorista.

L'indagine congiunta con i federali americani è durata circa otto mesi, condotta principalmente con l'analisi dei social media. "E' la prima vota che siamo a conoscenza di un australiano che fornisce fondi ad un cittadino di un altro paese per andare a combattere in Iraq o Siria", ha detto Gaughan in una conferenza stampa, precisando che durante le perquisizioni non sono state trovate armi ed esplosivi e non risulta che l'uomo stesse pianificando un attacco in Australia.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza