cerca CERCA
Domenica 16 Gennaio 2022
Aggiornato: 22:36
Temi caldi

Terrorismo: Boldrini, ricordare per salvaguardare democrazia

09 maggio 2014 | 12.34
LETTURA: 2 minuti

"La democrazia non è acquisita una volta per tutte, ma è esposta alle continue minacce di chi la vuole distruggere e ha bisogno quindi della partecipazione e dell'impegno critico di tutti i cittadini, specialmente dei giovani. Partecipazione e impegno critico che si alimentano attraverso il confronto, l'analisi e - come è stato più volte detto - la trasmissione della memoria alle nuove generazioni". Lo ha affermato la presidente della Camera, Laura Boldrini, celebrando nell'Aula di Montecitorio il 'Giorno della Memoria' dedicato alle vittime del terrorismo. Presenti il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, quello del Senato, Pietro Grasso, esponenti del governo, familiari delle vittime degli anni di piombo e studenti e docenti delle scuole.

"Quella del terrorismo -ha ricordato Boldrini- è stata una lunga stagione, costellata da vere e proprie stragi, come quelle commesse quarant'anni fa a Piazza della Loggia a Brescia e con l'attentato al treno Italicus e, dieci anni più tardi, sul Rapido 904. Si trattò di delitti funzionali a piani eversivi che miravano a colpire le istituzioni democratiche. La scelta crudele di uccidere persone inermi era parte di quel folle progetto. Non meno odiosi furono i crimini contro singole persone, scelte come simbolo per il loro impegno nel mondo del lavoro, dell'imprenditoria, nella magistratura e nelle Forze dell'ordine". (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza