cerca CERCA
Domenica 23 Gennaio 2022
Aggiornato: 00:08
Temi caldi

Terrorismo, Calderoli: "E ora Italia crei una sua 'Guantanamo'"

22 dicembre 2016 | 21.55
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Roberto Calderoli (FOTOGRAMMA) - (FOTOGRAMMA)

"In questi ultimi anni abbiamo raccolto e accolto centinaia di migliaia di immigrati, di cui poche migliaia di veri profughi che scappano da guerre o persecuzione e per il resto, ripeto centinaia di migliaia, un esercito di clandestini, che non avevano e non hanno alcun diritto per stare qui. Eppure ce li siamo presi, li abbiamo mantenuti e coccolati, salvo scoprire, alla luce degli attentati dell'ultimo anno, di essere diventati un incubatoio di terroristi o dei loro fiancheggiatori". Lo afferma Roberto Calderoli, responsabile Organizzazione della Lega.

"A questo punto, visto che i soggetti pericolosi, come stiamo vedendo nel caso del ricercato per l'attentato di Berlino o negli analoghi casi precedenti, non si riesce a espellerli e a rimandarli da dove sono venuti, o perché non c'è la volontà politica di fare i rimpatri o perché i Paesi di provenienza si rifiutano di prendersi questi soggetti pericolosi, questi criminali o terroristi, l'unica possibile soluzione - conclude Calderoli - è quella di avere una nostra 'Guantanamo', per cui occorre individuare un'isola dove mettere questi delinquenti e terroristi, e ovviamente mettiamoli ai lavori forzati perché non pesino alla comunità per il loro mantenimento".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza