cerca CERCA
Lunedì 06 Dicembre 2021
Aggiornato: 09:50
Temi caldi

Terrorismo: esperti Scientifica, copie bossoli Amri ad altri Paesi per comparazioni

04 gennaio 2017 | 13.43
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Fotogramma)

"Abbiamo avuto la certezza matematica di ciò che immaginavamo. Ora siamo sicurissimi che la stessa arma è stata usata in entrambe le occasioni". Giampaolo Zambonini, Direttore della IV divisione del Servizio Polizia Scientifica, commenta così all'AdnKronos gli esiti della comparazione compiuta sui bossoli dei proiettili esplosi a Berlino e a Sesto San Giovanni da Anis Amri. La pistola che fece fuoco uccidendo l'autista del camion utilizzato per la strage di Berlino il 19 dicembre scorso è la stessa che il terrorista usò il 23 a Sesto San Giovanni nella sparatoria con la Polizia in cui rimase ucciso.

"L'impronta balistica sui bossoli coincide perfettamente. Si tratta della stessa arma che ha sparato prima a Berlino e poi a Sesto San Giovanni", spiega. Ora che si è avuta la conferma scientifica, "stiamo cercando di capire se la stessa arma sia stata eventualmente usata in precedenza sul territorio nazionale o in altri Paesi europei".

"In prima battuta verificheremo a livello nazionale le impronte dei bossoli con quelle custodite nelle banche dati, poi realizzeremo delle copie identiche dei reperti per inviarle all'estero", prosegue Zambonini, che dirige una sezione specialistica della Scientifica che impiega 14 operatori e quattro funzionari tra fisici ed ingegneri. Circa 300 le comparazioni balistiche sui proiettili che vengono effettuate ogni anno dai poliziotti della Scientifica.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza