cerca CERCA
Domenica 23 Gennaio 2022
Aggiornato: 12:32
Temi caldi

Terza dose vaccino, nuovo record: oltre 164mila in un giorno

23 novembre 2021 | 14.01
LETTURA: 3 minuti

Lo ha comunicato il commissario straordinario all'emergenza coronavirus, generale Francesco Paolo Figliuolo

alternate text
(Afp)

Nuovo record per la terza dose del vaccino anti Covid. "Ieri abbiamo fatto un nuovo record di terze dosi, oltre 164mila, e quindi speriamo che le cose proseguano in questo modo" ha detto il commissario straordinario all'emergenza coronavirus, generale Francesco Paolo Figliuolo, in collegamento con l'Open day per donne in gravidanza e in allattamento all'ospedale Sant'Eugenio di Roma.

Leggi anche

"Ad oggi siamo a quasi 95 milioni di somministrazioni, abbiamo distribuito oltre 100 milioni di vaccini" ha aggiunto Figliuolo, spiegando che "è prossima la riapertura dell'hub vaccinale della Cecchignola, proprio per incrementare nel Lazio e a Roma le terze dosi". "Nel nostro lavoro di squadra il Lazio ha fatto davvero molto bene la sua parte" ha sottolineato.

"Oggi l'87% della popolazione over 12 è protetta da almeno una dose di vaccino, quindi abbiamo uno scudo. Siamo nella quarta ondata e i contagi sono in salita, però devo dire che gli ospedali stanno tenendo e, oltre alla professionalità del personale sanitario, va detto che il vaccino sta facendo la sua parte'' ha poi evidenziato.

PROROGA PERSONALE SANITARIO IN SUPPORTO A REGIONI - In una nota della struttura commissariale si legge che a seguito della necessità di proseguire nella somministrazione dei richiami del vaccino anti Sars-CoV-2, garantendo alle Regioni/Province autonome il necessario supporto da parte di personale sanitario appositamente contrattualizzato per l'esigenza, il commissario straordinario all'emergenza Covid ha provveduto, d'intesa con il ministero della Salute, a prorogare fino al 31 luglio 2022 l'Accordo Quadro già in essere con le Agenzie per il lavoro relativo al personale sanitario.

TERZA DOSE DOPO 5 MESI - Da domani mercoledì 24 novembre sarà possibile effettuare la terza dose di vaccino a 5 mesi dal primo ciclo. E' quanto stabilisce la circolare del ministero della Salute. "Visto il parere della Cts di Aifa, tenuto conto dell’attuale condizione di aumentata circolazione virale e ripresa della curva epidemica e in un’ottica di massima precauzione, si rappresenta che, a partire dal giorno successivo alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della relativa determina a cura di Aifa, nell’ambito della campagna di vaccinazione anti-Sars-CoV-2/Covid-19, l’intervallo minimo previsto per la somministrazione della dose “booster” (di richiamo) con vaccino a m-Rna, alle categorie per le quali è già raccomandata (inclusi tutti i soggetti vaccinati con una unica dose di vaccino Janssen) e nei dosaggi autorizzati per la stessa (30 mcg in 0,3 mL per Comirnaty di Pfizer/BioNTech; 50 mcg in 0,25 mL per Spikevax di Moderna), è aggiornato a cinque mesi (150 giorni) dal completamento del ciclo primario di vaccinazione, indipendentemente dal vaccino precedentemente utilizzato" si legge nella circolare oggi in Gazzetta.

"Si coglie infine l’occasione per ribadire quanto già comunicato circa la possibilità, nell’ambito della medesima seduta vaccinale, di cosomministrare un vaccino a m-RNA anti-Sars CoV-2/Covid-19 (sia in caso di ciclo primario che di richiamo) e un vaccino antinfluenzale, nel rispetto delle norme di buona pratica vaccinale".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza