cerca CERCA
Martedì 09 Agosto 2022
Aggiornato: 17:57
Temi caldi

Test Medicina 2015, al via le prove per 57 mila candidati

08 settembre 2015 | 11.29
LETTURA: 3 minuti

E' scoccata l'ora dei test per l'accesso ai corsi di laurea a numero chiuso in Medicina e Odontoiatria. Alle 11 in tutti gli atenei pubblici coinvolti sono iniziate le prove (100 minuti per rispondere a 60 domande) che decideranno le sorti degli aspiranti camici bianchi. A luglio si sono iscritti alle prove per Medicina e Odontoiatria attraverso il portale Universitaly.it in 60.639, mentre per Veterinaria (l'esame è in programma domani) le iscrizioni sono state 7.818. Successivamente i candidati hanno dovuto confermare la loro volontà di partecipazione versando una tassa di iscrizione alle prove. I candidati che hanno ulteriormente perfezionato l'iscrizione sono 57.041 per il test di Medicina-Odontoiatria e 6.716 per Veterinaria. I posti disponibili sono però 9.530 per Medicina, 792 per Odontoiatria e 717 per Veterinaria.

Anche per le prove di quest'anno restano 60 i quesiti a risposta multipla, che presentano 5 opzioni tra cui il candidato deve scegliere. La ripartizione del numero di domande per ciascun argomento è stata modificata dal Miur in favore del numero dei quesiti delle materie 'disciplinari' con una riduzione delle domande di cultura generale (solo 2), mentre sono 20 i quesiti di ragionamento logico, 18 di biologia, 12 di chimica e 8 di matematica e fisica.

Per il test di Medicina in lingua inglese le iscrizioni a luglio sono state 3.918. La tassa d'iscrizione è stata poi versata da 3.885 candidati. I posti sono 204 per cittadini comunitari e non residenti in Italia e 101 per i non comunitari residenti all'estero. Le prove si svolgeranno il 16 settembre.

Prove "piu' difficili rispetto allo scorso anno, soprattutto nelle domande di biologia", mentre sono state giudicate più semplici le uniche due di cultura generale: chi tra una serie di nomi non e' stato presidente della Repubblica e l'esposizione universale di Parigi del 1900, raccontano gli aspiranti medici al termine dei test all'Università Sapienza di Roma, 60 quiz svolti in 100 minuti.

"Speriamo bene - spiega una ragazza all'Adnkronos Salute - ho già provato altri test, anche biologia, e incrociamo le dita. Le domande di biologia e chimica erano quelle più impegnative". Per alcuni lo scoglio del numero chiuso non serve ai medici del futuro: "C'è una selezione naturale, per fare il medico serve la passione", sottolinea un ragazzo.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza